Fallimento società

L'anno scorso sono stata licenziata per fallimento società.

Carta revolving Fiditalia, in un anno telefonate a gogo da parte delle societa di recupero, fino ad arrivare ad oggi.

Mi telefona altra societa che mi comunica che ormai siamo alla frutta con decadenza del beneficio del termine e si fa portavoce tra me e la Fiditalia, proponendomi di fare con rid 100 e al mese fino all'estinzione debito che è arrivato a 6000,00.

Tempo fa avevo detto io stessa alla Fiditalia di farmi una rata a 70 e mi fu detto che ero folle.

Ora il punto è premetto che sono sposata in separazione, che io mio marito di fatto siamo separati, che vivo a casa di mia madre unica percipiente di reddito, non ho beni immobili ne auto moto ecc. cosa succede se non pago?

Devo avere soldi dalla societa fallita possono pignorarli? Infine se dovessi morire questo debito viene trasmesso ai miei figli attualmente minorenni?

Attesa la situazione, qualsiasi somma di denaro le si renderà disponibile, sarà opportuno versarla su un conto corrente non a lei intestato, di cui, magari, deterrà delega per la firma di assegni e la disposizione di operazioni.

Per i minori è obbligatoria la rinuncia all'eredità con beneficio di inventario. Quindi, al momento, i suoi figli non corrono il rischio di ereditare passività.

12 gennaio 2012 · Tullio Solinas

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Debiti e responsabilità patrimoniale dei soci sas
In una Sas i soci accomandanti rispondono solo nei limiti della quota conferita (responsabilità limitata), i soci accomandatari, invece, rispondono illimitatamente e solidalmente per i debiti della società. Da quello che riferisce Lei sarebbe una socia accomandante, pertanto, in assenza di eventuali ed ulteriori vincoli o garanzie prestate, al momento ...
Fatture energia elettrica e gas: arrivano i cacciatori di bollette » Eni, Enel, Edison e Sorgenia si affidano a società di recupero crediti
Le società erogatrici di energia non riescono più a riscuotere le somme delle fatture inviate ai consumatori, così, entrano in scena i cacciatori di bollette: scopriamo chi sono. Dall'inizio della crisi, ormai circa 10 anni fa, molte famiglie e aziende italiane sono in difficoltà. Chi ha perso il proprio lavoro, ...
Scioglimento società in nome collettivo - I soci sono illimitatamente responsabili sino alla cancellazione dal registro delle imprese
Lo scioglimento di società in nome collettivo non comporta né l'estinzione della società stessa, la quale continua ad esistere, sia pure sostituendo lo scopo liquidatorio a quello lucrativo, né lo scioglimento del rapporto sociale inerente i singoli soci, i quali restano, pertanto, illimitatamente responsabili sino alla cancellazione della società dal ...
Coniugi separati in casa - per essere ammessi al gratuito patrocinio i redditi non vanno sommati
Come molti sanno, per essere ammessi al patrocinio a spese dello Stato è necessario che il richiedente sia titolare di un reddito annuo imponibile, risultante dall'ultima dichiarazione, non superiore a euro 11.369,24. Se l'interessato ad essere ammesso al gratuito patrocinio convive con il coniuge o con altri familiari, il reddito ...
Mantenimento » Figlia vive sola? Madre perde assegno e casa familiare
In tema di separazione, nel caso il figlio affidato andasse a vivere da solo, la madre affidataria perderebbe l'ex casa familiare e il mantenimento della ragazza corrisposto dall'ex coniuge obbligato. Questo importante principio è stato stabilito dalla Corte di Cassazione la quale, con la pronuncia 24510/2013, ha stabilito che: L'avvenuta ...

Briciole di pane

Altre info



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca