Pur non avendo rimborsato un prestito non risulto censito nelle centrali rischi private - Posso chiedere un ulteriore finanziamento?

Ho fatto una ricerca CRIF ed è risultata senza nessuna segnalazione, né negativa né positiva nonostante un finanziamento non pagato. Come devo interpretare la lettura?

Posso richiedere altri finanziamenti dal momento che anche dalle altre centrali rischi ho ottenuto stessa risposta: "niente da segnalare"?

Molto probabilmente sono passati più di tre anni dalla data in cui avrebbe dovuto essere pagata l'ultima rata del prestito rimasto inadempiuto: per questo lei non risulta censito in nessuna delle principali centrali rischi private italiane.

Tuttavia, di fronte all'assenza di segnalazioni nelle centrali rischi, sia positive che negative, che possano dare indicazioni univoche sul merito creditizio e, quindi, sul livello di affidabilità e puntualità nei pagamenti, del richiedente il prestito, il creditore deve decidere fra due opzioni: il richiedente è un cattivo pagatore, la cui segnalazione di omesso rimborso registrata in centrale rischi è stata cancellata in ossequio alle regole vigenti (codice di deontologia e di buona condotta per i sistemi informativi gestiti da soggetti privati in tema di crediti al consumo, affidabilità e puntualità nei pagamenti); oppure si tratta di un soggetto che non ha mai richiesto un prestito prima di allora.

Se il creditore, considerata l'età, il reddito e l'attività del richiedente propende per la prima ipotesi, allora il più delle volte ricorre alla consultazione delle cosiddette basi dati occulte dei cattivi pagatori: si tratta, in sostanza, di fogli excel in cui sono memorizzati, nel tempo, i nominativi dei cattivi pagatori man mano che vengono cancellati, per decorrenza dei termini di permanenza, dalle centrali rischi private ufficiali.

Per concludere, affinché il cattivo pagatore, pur non censito nelle più importanti centrali rischi private riesca comunque ad ottenere un nuovo prestito, occorre molta fortuna.

8 marzo 2018 · Loredana Pavolini

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

banche dati occulte dei cattivi pagatori
cancellazione nominativo dalle centrali rischi
centrale rischi CRIF
merito creditizio - credit score
prestito negato

Approfondimenti e integrazioni dal blog

La finanziaria creditrice è obbligata, su istanza del debitore, ad informarlo entro 15 giorni circa eventuali segnalazioni inoltrate alle Centrali Rischi
Per quanto attiene l'obbligo di  informativa della finanziaria che eroga il credito, è intervenuta una interessante sentenza della Corte di Cassazione (la numero 349 del  9 gennaio 2013). I giudici, chiamati a decidere sul caso di un soggetto che si era visto rifiutare il riscontro circa l'esistenza di eventuali segnalazioni di ...
La quietanza liberatoria a seguito di un accordo transattivo a saldo stralcio serve davvero ad ottenere la cancellazione dalle Centrali Rischi o ad abbreviare i tempi di permanenza?
Prima di approfondire l'argomento indicato dal titolo, occorre svolgere alcune preliminari considerazioni sui Sistemi di Informazioni Creditizie (SIC) comunemente e sinteticamente indicati come centrali rischi. In Italia operano fondamentalmente tre soggetti in ambito privato (CRIF, CTC ed Experian Cerved) e uno in ambito pubblico, la Centrale Rischi (CR) gestita da ...
Centrali Rischi e la tutela dei cattivi pagatori
L'avvocato Lorenza Pegoretti ci illustra in modo semplice, e comprensibile a tutti, quali sono gli obblighi delle Centrali Rischi nei confronti del cattivo pagatore censito a tutela della sua privacy. Il cattivo pagatore deve essere informato circa le modalità del trattamento dei propri dati nelle Centrali Rischi e sull'esercizio dei propri diritti. ...
Furto identità » Come proteggersi da iscrizione in CRIF e Centrali Rischi
Sempre più numerose le truffe che riguardano il furto di identità: in questo articolo vi spieghiamo come salvaguardarsi tecnicamente e giuridicamente da chi apre un finanziamento a vostro nome e poi vi fa trovare segnalati nelle banche dati dei cattivi pagatori, come la crif e la cai. Quotidianamente, purtroppo, agli ...
Contratti di prestito – credito per finanziamento in valuta
Nell'anticipo all'esportazione, in Euro o in valuta, la Banca anticipa, tutto o in parte, le somme di cui il cliente è o sarà creditore nei confronti dell'acquirente estero, in relazione a forniture di merci o servizi, già effettuate o ancora da effettuare. L'anticipazione, di norma, non deve essere superiore al ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca