Costi prelievo bancomat in aumento? – Aperta un’istruttoria

Nell’ultimo anno gli istituti di credito stanno aumentando sempre di più i costi di prelievo dagli sportelli ATM: questo comporta, senza dubbio, un danno ai consumatori in termini di dispendio economico.

Nessuno vigila?

L’Autorità garante della concorrenza e del mercato (AGCM) ha bloccato l’aumento del costo dei prelievi del contante tramite Bancomat presso gli sportelli Atm delle banche: l’organismo ha deciso di avviare un’istruttoria susseguente un comunicato da parte del consorzio di banche circa appunto la propria intenzione di cambiare il modello remunerativo legato ai prelievi tramite sportelli.

Al momento la situazione è la seguente: quando un cliente preleva da uno sportello Atm di una banca non sua, questi deve pagare un supplemento, ed inoltre, la banca in cui viene effettuato il prelievo, riceve 0.50 euro di commissione dalla banca presso cui ha il conto lo stesso cliente.

Bancomat vorrebbe eliminare la commissione, applicandola direttamente al consumatore a causa dell’aumento dei costi delle banche nella gestione degli sportelli, in particolare per via dei rischi legati alle truffe.

Non si capisce a che titolo, con che modalità e in quale misura scatti quel prelievo, e come fa eventualmente il consumatore a contestarlo, dal momento che non ha rapporti contrattuali con l’istituto di credito dove è collocato l’Atm”

Ogni banca proprietaria dell’Atm applicherà in modo autonomo un balzello diverso a suo piacimento, magari approfittando del fatto di essere l’unico istituto presente in quel comune e di agire in condizioni di sostanziale monopolio.

Il consumatore sarebbe nella sostanza costretto a subire quella che sarebbe una vera e propria prepotenza e vessazione. Un abuso bello e buono!.

L’Authority ha aggiunto che si rende necessario esaminare se il coordinamento del comportamento di mercato dei soggetti partecipanti al Consorzio Bancomat, che si verifica in ragione di quanto previsto dalle nuove regole di remunerazione del prelievo in circolarità, comporti una restrizione della concorrenza, tenendo conto, altresì, dell’impatto sulla capacità competitiva dei vari operatori, anche in considerazione della differente estensione della rete di sportelli Atm.

Staremo a vedere come evolverà la questione.

21 Dicembre 2020 · Giovanni Napoletano

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Mancata informazione di prelievo oneroso per utilizzo bancomat rifornimento carburante
Chiedo se sia legale il prelievo di oltre 100 euro che alcuni distributori di benzina effettuano anche per rifornimenti minimi che talvolta permangono anche oltre i 15 giorni. Possibile che non vi sia nessuna segnalazione o avviso presso tali distributori? Se non è una prassi legale possibile che non si possa effettuare denuncia o risarcimento danni? Sono oltre 15 giorni che trovo 101 euro bloccate sul mio conto a seguito di un rifornimento di 15 euro .. se io avessi necessità di quelle 100 euro Che tra l'altro sono mie ..secondo me è appropriazione indebita. Sono fortemente adirata con il ...

Prelievo dal Bancomat con parziale erogazione di banconote - La banca deve dimostrare il corretto funzionamento del dispositivo
Qualora l'utilizzatore dei servizi Bancomat rilevi una parziale erogazione di banconote in un'operazione di prelievo, è onere della banca provare che l'operazione è stata autenticata, correttamente registrata e contabilizzata e che non ha subito le conseguenze del malfunzionamento dei dispositivi di erogazione o altri inconvenienti. La banca deve produrre un documento che attesti la regolarità dell'erogazione di banconote con riferimento all'insieme di operazioni in cui è compreso il prelievo contestato, quali la "quadratura di cassa". E' infatti necessario disporre di informazioni esaurienti circa il funzionamento delle apparecchiature utilizzate per il prelievo, affinché possa ritenersi assolto l'onere probatorio in capo alla ...

Google: ok a richiesta UE per licenze app a pagamento - Ci sarà un aumento dei costi degli smartphone?
Da quello che ho potuto capire, Google si adatterà alla decisione Ue di far pagare le licenze per le app ai produttori degli smartphone, per consentire il libero mercato. Ma questa novità non andrà ad influire negativamente sui consumatori? Il risultato non sarà l'aumento del costo dei cellulari? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Costi prelievo bancomat in aumento? – Aperta un’istruttoria