Contributo comunale per il canone di locazione sostenuto dalle famiglie meno abbienti e debiti per omesso versamento della TAriffa RIfiuti (TARI)

Ho presentato una domanda di contributo affitto che é stata accettata e stamattina il Comune mi chiama dicendomi che, avendo dei debiti TARI devo prima presentare un’istanza di rateizzazione dei debiti altrimenti resta sospeso il pagamento: sia il debito che il credito arrivando all’incirca a mille e cinquecento euro. Ma é corretta questa cosa?

L’articolo 48 bis comma 1 del DPR 602/1973 impone che le amministrazioni pubbliche, prima di effettuare, a qualunque titolo, il pagamento di un importo superiore a cinquemila euro, verificano se il beneficiario é inadempiente all’obbligo di versamento derivante dalla notifica di una o più cartelle di pagamento per un ammontare complessivo pari almeno a tale importo e, in caso affermativo, non procedono al pagamento e segnalano la circostanza all’agente della riscossione competente per territorio.

Ciò non vieta che il Comune, a fronte di contributi erogati in autonomia finanziaria cioè a valere sui propri bilanci, possa adottare un regolamento interno, in base al quale, prima di effettuare, a qualunque titolo, il pagamento di un importo qualsiasi, debba verificare se il beneficiario risulti inadempiente all’obbligo di versamento derivante dalla notifica di una o più ingiunzioni di pagamento per omesso versamento della TARI e, in caso affermativo, non procedere al pagamento e pretendere che il beneficiario rateizzi il debito (e magari, paghi le prime rate) come precondizione per erogare il beneficio.

20 Giugno 2022 · Roberto Petrella



Condividi il topic dona e vota


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!


Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti