Contributi previdenziali versati dal socio successivamente fallito


Contributi INPS versati regolarmente e accreditati dal 1980 al 2012: per un certo periodo come lavoratore dipendente e poi come titolare d’impresa sas. Nel 2012 la società fallisce per insolvenza e io come socio accomandatario.

A causa di questo fallimento vi chiedo, essendo prossimo alla pensione, se i contributi versati e accreditati regolarmente andranno PERSI o se invece rimangono utili per il conteggio pensione.

I contributi versati ed accreditati non dovrebbero, in alcun modo,essere influenzati dalla successiva vicenda fallimentare: ma può togliersi ogni dubbio accedendo portale INPS, e consultando la sezione estratto conto contributivo.

L’Estratto conto contributivo elenca tutti i contributi versati all’INPS in favore del lavoratore: in più, qualora il lavoratore avesse avuto, come nella fattispecie, periodi di lavoro presso datori di lavoro privati e/o pubblici e periodi di lavoro autonomo, all’interno dell’estratto conto potrà visualizzare le diverse sezioni contraddistinte per colore.

Naturalmente, è indispensabile il PIN di accesso, che può essere richiesto seguendo le istruzioni riportate qui.

22 Maggio 2020 · Giorgio Martini



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Contributi previdenziali versati dal socio successivamente fallito