Contratto di locazione transitoria in una città del sud per studente universitario che è iscritto ad una università del nord

Può essere stipulato un contratto d’affitto per studente in una città al Sud anche se studio in un’università al Nord?

Gli allegati E ed F (modelli tipo) al decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 30 dicembre 2002, che propongono schemi tipo per i contratti di locazione di natura transitoria (la durata minima è di mesi sei e quella massima di mesi trentasei) finalizzati a soddisfare le esigenze abitative degli studenti universitari, prevedono, entrambi, una dichiarazione congiunta delle parti (conduttore e locatore) che prevede la sottoscrizione della formula seguente Secondo quanto previsto dall’Accordo territoriale stipulato ai sensi dell’articolo 5, comma 3, della legge 431/98, tra …………………………depositato il ……………… presso il Comune di ………………………, le parti concordano che la presente locazione ha natura transitoria in quanto il CONDUTTORE espressamente ha l’esigenza di abitare l’immobile per un periodo non eccedente i 3 anni,frequentando il corso di studi di ………………… presso l’Università di ……………………………… .

28 Settembre 2020 · Rosaria Proietti

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Studente universitario in affitto a Roma - Ho diritto a detrazioni su contratto di locazione?
Sono uno studente universitario, di origine calabrese, che vive a Roma per studiare giurisprudenza: ho affittato un appartamento in zona abbastanza centrale, vicino La Sapienza, a canone concordato per 900 euro mensili, più spese. Per mantenere gli studi, oltre ad aiuti extra dai miei, lavoro come barista in quartiere San Lorenzo: ho un contratto a tempo determinato per 800 euro mensili. Ho sentito dire che in alcuni casi si può usufruire di detrazioni fiscali sul contratto d'affitto. E' vero? Come posso beneficiarne e quanto posso risparmiare? ...

Prestazioni per il diritto allo studio universitario - Requisiti richiesti affinchè lo studente non venga considerato appartenente al nucleo familiare di origine nella DSU/ISEE per l'università
Ho un dubbio riguardo l'interpretazione dell'articolo 8 (prestazioni per il diritto allo studio universitario), comma 2, lettera (a) del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM) 159/2013 (regolamento concernente la revisione delle modalità di determinazione e i campi di applicazione dell'Indicatore della situazione economica equivalente - ISEE). La norma in discussione afferma che in presenza di genitori non conviventi con lo studente che ne fa richiesta, il richiedente medesimo fa parte del nucleo familiare dei genitori, a meno che non ricorrano entrambi i seguenti requisiti: a) residenza fuori dall'unità abitativa della famiglia di origine, da almeno due anni rispetto ...

Trasferimento di residenza con contratto di locazione transitorio
Ho quasi 30 anni e ho deciso che quest’anno mi iscriverò in un'università del Nord, anche se sarò una non frequentante, dal momento che ho bisogno di un ambiente tranquillo per studiare (la casa dei miei genitori è troppo piccola) ho trovato una casetta in affitto nel mio stesso comune di residenza (nel Sud Italia): il proprietario dell'immobile vuole farmi un contratto di locazione transitorio come studentessa e mi chiedo se potrò, con questo tipo di contratto, trasferire la residenza nella mia nuova casetta. ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Contratto di locazione transitoria in una città del sud per studente universitario che è iscritto ad una università del nord