Contratto d'affitto e allaccio utenze domestiche - Può rintracciarmi qualcuno?

Io ho residenza da tutt'altra parte dove abito: adesso devo prendere appartamento e non ho nessuno a cui intestarlo, dunque dovrei intestare il contratto a mio nome e anche le bollette. Non sposterò né la residenza e né farò il domicilio.

Puó rintracciarmi qualcuno?

La sua domanda è abbastanza vaga, ma ipotizzo si riferisca alla possibilità che il contratto di locazione e quelli per l'allaccio delle utenze domestiche, quali luce, gas, linea telefonica fissa e ADSL possano, in qualche modo, facilitare il rintraccio di un debitore.

Il contratto d'affitto registrato presso l'Agenzia delle Entrate non dovrebbe creare problemi, dal momento che l'accesso agli archivi, anche in sola visualizzazione dei dati in esso contenuti, è rigidamente regolamentato. Almeno così dicono.

Per quanto riguarda, invece, le utenze telefoniche, nonché di fornitura di energia, gas e luce, per risponderle devo fare necessariamente riferimento alla mia corrente esperienza di lavoro come responsabile del rintraccio debitori presso una importante società di recupero crediti della Capitale.

Ebbene, la società per la quale lavoro gestisce (sia in affidamento pro solvendo, che in factoring pro soluto) anche il recupero, da clienti morosi, di importi insoluti relativi a bollette di gas, luce e fonia per conto di primarie società che operano nel settore.

Gli accordi perfezionati fra queste ultime e la società in cui svolgo la mia attività, prevedono un collegamento, con credenziali di accesso, agli immensi archivi aziendali dei committenti.

Beninteso, la visualizzazione dei dati registrati negli archivi elettronici delle società fornitrici di energia e/o connettività telefonica dovrebbe essere limitata esclusivamente ad acquisire e gestire la posizione dei clienti morosi, ma le modalità di accesso ed i controlli da parte dei responsabili del trattamento dati sono, solitamente, abbastanza laschi se non addirittura inesistenti.

E quindi, poiché si tratta, come potrà ben capire, di un patrimonio informativo inestimabile ed utilissimo anche ai fini del rintraccio di debitori inadempienti nel rimborso di prestiti erogati da banche e finanziarie, gli addetti se ne servono anche per la tradizionale attività di recupero crediti.

La prassi, per quanto di mia conoscenza, è comunemente adottata anche in altre realtà: non a caso le società che operano nel settore del recupero crediti applicano tariffe vantaggiosissime ai fornitori di energia e di connettività, internet, interessati a recuperare o a monetizzare gli importi fatturati e non saldati, allo scopo di stipulare contratti che, necessariamente, comportino la possibilità di accedere ai dati dei loro clienti (morosi e non).

3 gennaio 2018 · Ludmilla Karadzic

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

contratti fornitura luce gas acqua fonia – subentro
recupero crediti
rintraccio debitori

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Utenze domestiche di luce e gas: il subentro e la voltura » Come risolvere il problema delle morosità pregresse
Come va gestita la morosità di bollette di luce e gas riguardo al subentro o la voltura delle utenze domestiche. Quando viene ceduto, oppure affittato nuovamente un immobile, può accadere, non di rado, che il precedente inquilino non abbia pagato una o più bollette di qualsivoglia utenza, che sia gas ...
Contratti utenze domestiche » Possono essere sottoscritti soltanto da assegnatario, proprietario o affittuario
Il piano casa ha introdotto delle importanti novità che riguardano tutti i nuovi contratti di utenza domestica per fruire di pubblici servizi, come telefonia fissa, servizi idrici, gas, elettricità. Praticamente, tutti i nuovi contratti di utenza domestica per pubblici servizi devono riportare, oltre ai dati identificativi del richiedente, il titolo ...
Immobile gravato da mutuo - Il domicilio del debitore indicato nel contratto è valido per la notifica di atti esecutivi
Il creditore può legittimamente notificare gli  atti esecutivi riguardanti l'immobile gravato da mutuo fondiario al domicilio eletto dal debitore al momento della stipula del contratto. Questo l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con la sentenza numero 14813 del 4 settembre 2012. La debitrice esecutata aveva proposto opposizione agli atti esecutivi ex articolo ...
Il domicilio fiscale e la residenza anagrafica del contribuente
Salve, vorrei chiedere che differenza passa fra la residenza anagrafica ed il domicilio fiscale di un contribuente. Grazie. Il domicilio fiscale, a norma dell'articolo 58 dpr 600/73, per le persone fisiche coincide, generalmente, con la residenza anagrafica risultante dai registri demografici. I soggetti diversi dalle persone fisiche (persone giuridiche) invece, ...
Notifica della cartella esattoriale nelle mani del destinatario - legittima anche se effettuata in luogo diverso dal domicilio o dalla residenza
La notifica nelle mani del destinatario, anche se effettuata in luogo diverso da quello in cui lo stesso destinatario ha la normale residenza o il domicilio, è perfettamente valida, per avere raggiunto lo scopo di portare a conoscenza del soggetto l'atto notificato. Infatti il riferimento ai criteri della residenza, domicilio, ...

Dove mi trovo?



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca