Mi è stato contestato l’avvenuto versamento del canone di locazione per due mensilità che ho comunque corrisposto ma di cui non ho ritrovato le quietanze


Ho un contratto di locazione sottoscritto con una signora anziana (nelle piene capacità psicofisiche) per anni 4 tacitamente rinnovatosi per altrettanti anni; attualmente e nel 12 anno con scadenza tra anni due. I pagamenti, su richiesta della stessa, sono sempre stati fatti in contanti. Dal 2019, poiché si assentava per lunghi periodi (anche a cavallo entro la data cui effettuare il pagamento) ho chiesto un Iban per pagare l’affitto con bonifico che ha normalmente consegnato. Dall’inizio del 2020 però non ho più avuto notizie del locatore (abitava a circa 20 metri dal mio appartamento) anche causa pandemia. I pagamenti, comunque, sono sempre stati effettuati tramite bonifico e nei tempi contrattuali. In seguito ossia nel 2022 qualche mese addietro ho ricevuto una raccomandata dove venivo informato che il locatore era deceduto e che per donazione l’immobile adesso è di proprietà di… al 50% pertanto versare le mensilità all’Iban indicato nella stessa. Nella raccomandata, inoltre, venivo informato che per il 2018 mancavano quattro pagamenti e che pertanto avrebbero proceduto come per legge. Ovviamente, tenuto conto che il locatore non mi aveva mai fatto tale contestazione ho dedotto che era tutta una macchinazione probabilmente per farmi rilasciare l’immobile prima della scadenza poiché si accennava ad una vendita e il sottoscritto non ha prelazione. Ho controllato le ricevute e mi sono accorto che mancavano due mensilità consecutive sebbene regolarmente pagate. La motivazione dell’assenza è stata l’aver presentato alle Politiche Abitative del Comune una richiesta per contributo affitto e, oltre ad allegare le copie, l’Ufficio preposto ha voluto visionare anche le ricevute originali. Poiché al momento non sono stato ancora in grado di ritrovarle, e l’Ufficio del Comune ha affermato che le richieste non vengono conservate, non posso fare altro che attendere il risvolto legale e pagare le due mensilità. In proposito vorrei chiedere un chiarimento: le due mensilità, caso azione legale, posso pagarle mediante assegno circolare non trasferibile intestato al defunto locatore?

Per contestare la eccepita morosità deve esibire le ricevute bancarie di bonifico o quelle di avvenuto i pagamento rilasciate dalla locatrice per ogni mese contestato da cinque anni a questa parte.

Le due mensilità deve versarle con bonifico all’IBAN che le è stato indicato con formale comunicazione dai donatari degli eredi della locatrice con cui era stato sottoscritto il contratto di locazione, indicando chiaramente nella causale a quali mensilità si riferisce ciascun versamento. Dovrà aggiungere, per ciascuna mensilità di cui non è in grado di dimostrare l’avvenuto versamento, gli interessi legali con capitalizzazione annuale di ritardato pagamento o quelli moratori eventualmente richiesti dall’attuale locatore con raccomandata A/R di costituzione in mora.

Per il calcolo degli interessi legali potrà utilizzare questa risorsa web.

Per il calcolo degli interessi moratori potrà utilizzare, invece, questa applicazione.

11 Luglio 2022 · Piero Ciottoli



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Mi è stato contestato l’avvenuto versamento del canone di locazione per due mensilità che ho comunque corrisposto ma di cui non ho ritrovato le quietanze