Inammissibile richiesta di concordato preventivo prima di udienza prefallimentare già fissata

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!



Se viene presentata una domanda di ammissione ad un concordato preventivo con i creditori prima di un’udienza prefallimentare (già fissata) quest’ultima viene sospesa/rinviata/posticipata ?

La domanda di concordato preventivo, presentata dal debitore non per regolare la crisi dell’impresa attraverso un accordo con i suoi creditori, ma con il palese scopo di differire la dichiarazione di fallimento, è inammissibile in quanto integra gli estremi di un abuso del processo, che ricorre quando, con violazione dei canoni generali di correttezza e buona fede e dei principi di lealtà processuale e del giusto processo, si utilizzano strumenti processuali per perseguire finalità eccedenti o deviate rispetto a quelle per le quali l’ordinamento li ha predisposti (cassazione sentenza 9935/2015).

Pertanto, non è possibile presentare domanda di ammissione al concordato preventivo quando sia stata già fissata l’udienza prefallimentare.

28 Settembre 2021 · Marzia Ciunfrini



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Inammissibile richiesta di concordato preventivo prima di udienza prefallimentare già fissata





Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!