Cessione quinto dello stipendio – Nel passaggio in pensione posso chiedere l’adeguamento della rata?


Attenzione » il contenuto di questa discussione è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento.

A seguito di un quesito sul passaggio da stipendio a pensione ho letto risposte diverse e allora provo a riproporre il quesito: ex dipendente pubblico con cessione del quinto in forma prestito pluriennale diretto cioè ottenuto dall’ex INPDAP e non da banche o finanziarie. In pensione con 1200 euro lordi e non più 1900 come dipendente, posso fare ricorso per ottenere l’adeguamento della rata sulla pensione? La rata di 260 euro deve essere adeguata ad 1/5 della pensione secondo articolo 43 della legge 180/50? Non devono fare il ricalcolo e trattenere in sede di liquidazione tfs il debito residuo? Grazie per l’attenzione

Prima di rispondere le chiediamo di indicare gli url delle risposte diverse alla cui lettura ci si riferisce ed il precedente quesito.

19 Settembre 2021 · Simone di Saintjust



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti