Casa gravata da vincolo ipotecario venduta senza estinzione e senza accollo del mutuo


Sono socio di una srl nel 2014 ho rilasciato fideiussione per un mutuo ipotecario richiesto con la predetta società e nel 2020 mi sono lasciato con la mia compagna ed ho venduto il mio 50% a lei che ne possedeva l’altra metà: ora molto probabilmente per la crisi economica non potrò più onorare il mutuo sino ad oggi regolarmente pagato, la banca potrà rivalersi sulla casa venduta in precedenza?

L’immobile ceduto alla ex compagna del mutuatario risulta gravato da ipoteca a favore del creditore mutuante a copertura del rischio di omesso pagamento delle rate del prestito (non essendo stato il mutuo ipotecario estinto prima della cessione): è evidente allora, che qualora il mutuatario non riuscisse ad onorare le scadenze fissate dal piano di ammortamento del prestito ipotecario, il creditore comunicherà la Decadenza dal Beneficio del Termine (DBT) e verosimilmente, avvierà le procedure di pignoramento ed espropriazione dell’immobile ipotecato.

L’ex compagna che ha acquistato il 50% dell’immobile ipotecato (ammesso che anche la propria quota di possesso non risultasse gravata da vincolo ipotecario) avrebbe dovuto chiedere l’estinzione del mutuo prima di sottoscriverne la compravendita: non avendolo fatto, si assume il rischio derivante dall’eventuale omesso pagamento delle rate del mutuo da parte del venditore.

L’eventuale differenza a debito fra ricavato della vendita all’asta e importo residuo del mutuo andrà posta a carico del mutuatario.

26 Novembre 2021 · Ludmilla Karadzic



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Casa gravata da vincolo ipotecario venduta senza estinzione e senza accollo del mutuo