Carta di credito

Salve, vorrei sapere come ottenere una carta di credito nonostante sia stato protestato.

Naturalmente non è possibile, per un protestato, ottenere una carta di credito in quanto essa è necessariamente associata ad un conto corrente.

Sul mercato bancario italiano sono disponibili, tuttavia, le carte prepagate ricaricabili con IBAN, che consentono di fare acquisti ovunque, prelevare contanti presso gli sportelli automatici Bancomat, effettuare acquisti online, ricaricare il telefono cellulare, ecc., e non richiedono l'apertura di un conto corrente, nè comportano l'esigenza di indagini preliminari sul merito creditizio del richiedente, non essendo basate su un un rapporto fiduciario con l'emittente.

La carta è ricaricabile in contanti (per importi di volta in volta non superiori ai mille euro) presso gli sportelli della banca che la emette, oppure, essendo dotata di IBAN, mediante bonifico bancario o postale effettuato da un terzo.

Il limite del prodotto è rappresentato dal plafond di disponibilità massima, che in genere, anche per questioni di sicurezza, non supera i cinquemila euro.

In alternativa, in modalità online e senza particolari formalità se non un colloquio via Skype, è possibile aprire un conto corrente off shore: anche con questa soluzione, è bene chiarirlo, non sarà possibile ottenere libretto di assegni o carta di credito. Si disporrà di una carta prepagata per i prelievi, superando l'inconveniente della carta ricaricabile con IBAN laddove quest'ultima non consente accrediti superiori, in genere, ai cinquemila euro. Il titolare del conto corrente, inoltre, potrà ricaricarsi la carta quando serve, senza la necessaria collaborazione di un terzo.

13 settembre 2014 · Annapaola Ferri

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Il charge back degli importi addebitati sulla carta di credito e non riconosciuti dal titolare
Le convenzioni che regolano il servizio di carta di credito prevedono che se il titolare di una carta dovesse disconoscere qualsiasi addebito effettuato attraverso Internet e dovesse affermare di non aver ricevuto la merce e/o i servizi, l'emittente potrà procedere al riaddebito totale dell'importo, così configurando un diritto potestativo dell'emittente ...
La banca non è obbligata a rilasciare una carta di credito associata al conto corrente
Non può considerarsi esistente, alla luce dell'attuale disciplina generale della materia, un diritto del cliente alla concessione della carta di credito, data l'indubbia autonomia decisionale da riconoscersi alla banca in ordine alla relativa erogazione sulla base di proprie valutazioni. La valutazione della convenienza di un'operazione, quale il rilascio di una ...
Acquisti sul web con carta di credito? » Ecco come tutelarsi
Acquistare sul web con la propria carta di credito: una pratica sempre più usata dai consumatori italiani. Ma quando si usa la carta di credito su internet bisogna sempre fare molta attenzione al fine di evitare spiacevoli truffe e frodi informatiche. Vi proponiamo, allora, una serie di suggerimenti da seguire ...
Acquisti online con carta di credito - La banca non risponde dell'inadempimento dell'esercente
La domanda è se sussiste, in capo all'utilizzatore di una carta di credito, il diritto al rimborso, da parte della banca, dell'importo di una transazione disposta mediante carta di credito prepagata per un acquisto effettuato online, in relazione all'inadempimento imputabile all'esercente, beneficiario del pagamento medesimo. Il contratto standard espressamente dispone ...
Carta di credito prepagata – una soluzione percorribile per chi ha subito un protesto
La carta prepagata è uno strumento rilasciato a fronte di un versamento anticipato di fondi effettuato all'emittente. Essa incorpora il potere d'acquisto pagato in via anticipata dal titolare della carta e viene emessa da banche, nel caso in cui la carta sia spendibile presso una molteplicità di esercenti (carta a ...

Briciole di pane

Altre info



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca