Bollette per utenze domestiche non pagate – Possono influire sulla valutazione del merito creditizio nella concessione di un prestito?

Ho fatto un primo finanziamento completamente pagato con Santander ed un secondo con Compass in corso di pagamento, quasi a metà pagato. Tempo fa ho cambiato casa e per problemi economici non ho potuto pagare alcune bollette gas. Ho letto che da qualche tempo tutte le società che forniscono luce/gas hanno creato una specie di black list del tipo crif. Vorrei sapere se le finanziarie prima di concedere un prestito, consultano questa lista considerando che Eni ed Enel viceversa consultano la crif prima di fare un contratto.

Sappiamo che alla Centrale Rischi di Intermediazione Finanziaria (CRIF) possono accedere in consultazione (senza alcuna possibilità di segnalare) le società telefoniche, le imprese di assicurazione, i soggetti autorizzati alla vendita a clienti finali di energia elettrica e di gas naturale.

Sappiamo anche che CRIF, azienda specializzata nella gestione delle informazioni creditizie e commerciali e soluzioni per la gestione del credito, è stata selezionata da ASSTEL (Associazione di categoria che raccoglie le imprese che gestiscono reti di telecomunicazioni fisse e radio-mobili) attraverso un bando di gara ed ha ricevuto l’incarico per realizzare l’infrastruttura tecnologica e per gestire il funzionamento di SIMOITEL.

SIMOITEL è la banca dati condivisa tra gli operatori di telefonia fissa e mobile, che contiene informazioni sulle morosità intenzionali, ovvero i mancati pagamenti delle fatture non dovuti a circostanze impreviste e contingenti, ma ad una precisa volontà del titolare dell’utenza.

L’accesso a Simoitel è consentito agli operatori di telefonia partecipanti esclusivamente in caso di formale richiesta di instaurazione di un rapporto contrattuale o di un contratto già in essere per la fornitura di servizi di telefonia. Non è consentito l’accesso a SIMOITEL da parte di terzi, fatte salve le richieste provenienti da organi giudiziari e dalle Forze dell’ordine.

Al momento, non ci risulta la costituzione di banche dati ufficiali che raccolgono informazioni circa le morosità di clienti finali di energia elettrica e di gas naturale.

Quindi, non è possibile che una finanziaria possa ufficialmente accedere, per una valutazione del merito creditizio del richiedente il prestito, a banche dati come SIMOITEL o ad altre banche dati che raccolgono informazioni circa le morosità di clienti finali di energia elettrica e di gas naturale (che al momento non esistono).

Per esperienza personale, tuttavia, non è possibile escludere che taluna finanziaria possa accedere ai dati di specifici operatori nel settore della telefonia e delle fornitura di energia elettrica e di gas naturale.

29 Giugno 2020 · Giovanni Napoletano

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?