Bolletta telefonica intestata a defunto? – Ecco come muoversi


E’ venuto a mancare mio padre e dovrei cambiare l’intestazione della bolletta telefonica: vorrei sapere come fare per effettuare correttamente la procedura.

Potete aiutarmi?

Se la bolletta telefonica è intestata a un defunto è bene procedere il prima possibile per disdire il contratto ed eventualmente intestarlo ad un familiare.

Ecco, dunque, come procedere:

  • Disdire la bolletta intestata a un defunto
  • In caso di decesso dell’intestatario di un contratto telefonico, la procedura per interrompere la fornitura è simile a quella da seguire per una normale disdetta.

L’erede dovrà infatti inviare una raccomandata A/R in carta semplice indicando tutti i dati dell’intestatario del contratto ed il numero di telefono oggetto della disdetta.

Dovrà inoltre indicare i suoi recapiti per eventuali comunicazioni e allegare:

  • copia del documento di identità dell’intestatario del contratto;
  • copia del certificato di morte;
  • copia del documento di identità dell’erede che sta procedendo per conto del defunto per la cessazione della linea.

Nel caso in cui ci fossero terminali da restituire, come modem o telefoni, si dovrà procedere alla restituzione degli stessi chiedendo poi lo storno dell’eventuale importo o penale prevista per il recesso anticipato, si tratta infatti di una disdetta non arbitraria ma per causa di forza maggiore.

20 Febbraio 2021 · Gennaro Andele



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Bolletta telefonica intestata a defunto? – Ecco come muoversi