Black Friday – Le mosse per evitare i pacchi


Con l’arrivo della settimana del black friday vorrei acquistare un nuovo televisore per il mio salone, ma ho paura di incappare in delle fregature e di non risparmiare concretamente.

Avete consigli?

Con la pandemia Covid-19 che sta cospargendo di zone rosse sempre più regioni d’Italia, quello in programma venerdì 27 novembre sarà inevitabilmente un Black Friday soprattutto all’insegna dello shopping online: nelle settimane degli sconti, che in alcuni casi sono partiti già dallo scorso 20 novembre per poi concludersi il 4 dicembre, è l’e-commerce a farla da padrone rispetto ai negozi fisici.

Considerato che ormai l’ultimo week-end di novembre dedicato agli sconti è diventato una tradizione anche per i consumatori italiani in cerca dell’affare, saranno in tanti a provare a sfruttare questa ampia finestra di prezzi convenienti per acquistare comodamente da casa i primi regali di Natale, oppure comprare piccoli e grandi elettrodomestici risparmiando.

Approfittarne in alcuni casi può risultare molto conveniente, ma è fondamentale farlo con senso critico, senza farsi attrarre più dallo sconto che da quello che si sta acquistando!

Tra le fregature più in voga negli ultimi tempi c’è l’utilizzo degli hashtag sui social media. Dietro post contenenti parole chiave particolarmente diffuse come #giveaway, #blackfriday e #sconti potrebbero infatti celarsi dei truffatori. È bene quindi prestare la massima attenzione quando si seguono su Facebook, Instagram, Twitter e sugli altri social network i trend del momento. E pensarci su due volte prima di cliccare post in cui magari si è stati taggati: potrebbero contenere dei link malevoli. È inoltre importante prestare la massima attenzione anche ai messaggi che circolano su WhatsApp.

Anche i gruppi delle chat considerati abitualmente sicuri, perché frequentati da amici, conoscenti o colleghi, possono infatti essere facilmente “infiltrati” da malintenzionati e infettati con l’invio di link che, con pochi click, possono indurre ad esempio ad acquisti inconsapevoli o rendere accessibili informazioni sensibili come i dati della propria carta di credito.

Soprattutto in queste settimane di acquisti frenetici, ci sono almeno altri tre consigli utili da seguire: eliminare tutti i messaggi promozionali considerati sospetti o che provengono da account che non si conoscono, respingendo così al mittente i tentativi di phishing o altre frodi informatiche; scegliere una password diversa ogni volta che si cambia sito di acquisti; non connettersi mai a un wi-fi pubblico se si sta per fare un acquisto sul web.

Ecco in sintesi i dieci consigli per lo shopping online in sicurezza, validi per tutte le stagioni, ma ancor di più in questo periodo:

  • acquistate solo su siti protetti da sistemi di sicurezza internazionali come SSL e SET: sono riconoscibili dal simbolo di un lucchetto chiuso nella barra di indirizzo;
  • confrontate le varie offerte prima di procedere all’acquisto, cercando anche online maggiori dettagli sulla reputazione del venditore;
  • non fatevi prendere dalla fretta o dall’ansia; molti siti giocano su una comunicazione emotiva (timer che scadono, avvisi che indicano che l’articolo è in esaurimento, etc.) ma è il caso di ignorarla;
  • diffidate dalle offerte estremamente vantaggiose (potrebbero essere siti che “giocano” con l’iva o che mettono in vendita merce di incerta provenienza);
  • non fatevi attrarre dallo sconto, ma chiedetevi sempre se state acquistando quello di cui realmente avete bisogno;
  • controllate il prezzo finale comprensivo di spese di spedizione e altri costi aggiuntivi;
  • controllate la data di consegna per scongiurare il rischio che il vostro acquisto non arrivi per tempo, se si tratta di un regalo o venga consegnato in un periodo in cui siete in vacanza;
  • stampate sempre una copia dell’ordine e della pagina contenente l’offerta per conservarla in vista di future contestazioni;
  • scegliete pagamenti con carta di credito prepagate o paypal (meglio evitare il bonifico) e non comunicate mai i riferimenti o altri dati personali via email (a riguardo leggi anche “Pagamenti on-line, quale scegliere?“)
  • ricordate che comprando on-line vale il diritto di recesso (da esercitare qualora abbiate cambiato idea comunicandolo entro 14 giorni dalla data di consegna del prodotto).

25 Novembre 2020 · Giovanni Napoletano



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Black Friday – Le mosse per evitare i pacchi