TV pignorata

Volevo solo chiedere quindi non mi conviene andare in cancelleria se ho avuto la tv pignorata  e dimostrare che è di propietà di mia moglie ma mi sorge un dubbio come mai l'ufficiale giudiziario non è entrato in casa a vedere nula mi ha chiesto solo cosa poteva pignorare??

Io gli ho data marca del tv e basta è normale che poi mi ha fatto firmare un foglio a me e uno di custodia a mia moglie e non mi ha rilasciato nessuna carta al riguardo?

Potrebbe ritornare e quanto tempo deve passare perchè non vadi all'asta il tv e mia moglie non è custode?

L'ufficiale giudiziario non è obbligato a svolgere il ruolo di "cane da riporto" del creditore. E' quest'ultimo che deve indicare all'ufficiale giudiziario i possibili beni da pignorare. Semmai l'ufficiale giudiziario, in caso di pignoramento infruttuoso, può procedere ad interrogare le banche dati dell'anagrafe tributaria per ricercare eventuali beni pignorabili (ma in tal senso la normativa non è ancora molto chiara).

Invece, l'ufficiale giudiziario è obbligato a chiedere e a ricevere sottoscritta dal debitore la dichiarazione resa ai sensi dell'art. 492 del c.p.c..

Il debitore si assume cioè la responsabilità di indicare i beni pignorabili in suo possesso.

Lei ha reso quella dichiarazione, indicando però un bene che, mi sembra di capire, è di sua moglie.

La TV non si preoccupi, non andrà all'asta.

5 gennaio 2012 · Ornella De Bellis

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Rottamazione vecchia automobile » Dove, quando e quanto?
L'acquisto di un nuovo veicolo porta con sé, spesso, il problema di liberarsi di quello antecedente. La rottamazione è la strada necessaria nel caso in cui non si riesca a rivenderla. Quindi, nel caso in cui si voglia procedere con la rottamazione auto (più correttamente demolizione di un veicolo) è ...
Configura il reato di estorsione condizionare l'assunzione in cambio dell'accettazione di condizioni di lavoro vessatorie
È configurabile il reato di estorsione in capo al datore di lavoro che prospetti ai propri dipendenti l'ipotesi di licenziamento in caso di mancata accettazione delle condizioni di lavoro eccessivamente penalizzanti e vessatorie da lui imposte. Nel caso di specie, il datore aveva subordinato l'assunzione a un accordo con cui ...
E' olografo solo il testamento originale - non una sua copia
Qualora non venga prodotto l'originale del testamento, ma una copia di esso, è giustificata la presunzione che il “de cuius” lo abbia revocato distruggendolo deliberatamente. Ne consegue che la parte che intenda ricostruire mediante prove testimoniali, un testamento di cui si assuma la perdita incolpevole per smarrimento o per distruzione, ...
Carte di credito e CAI – domande e risposte
Cosa è la Centrale d'Allarme Interbancaria (CAI)? La CAI è l'archivio informatico costituito presso la Banca d'Italia nel quale confluiscono informazioni riguardanti irregolarità commesse dalla clientela nell'utilizzo degli assegni e delle carte di pagamento. In quali casi di utilizzo irregolare delle carte di pagamento si viene iscritti nella CAI? Solo ...
Carta di credito prepagata – una soluzione percorribile per chi ha subito un protesto
La carta prepagata è uno strumento rilasciato a fronte di un versamento anticipato di fondi effettuato all'emittente. Essa incorpora il potere d'acquisto pagato in via anticipata dal titolare della carta e viene emessa da banche, nel caso in cui la carta sia spendibile presso una molteplicità di esercenti (carta a ...

Briciole di pane

Altre info



Cerca