Avviso bonario INPS contributi gestione separata 2015

Sono un lavoratore autonomo dal 2009, ho da mantenere due genitori ultra sessantenni a cui il lavoro non rende nulla ed hanno chiuso attività

Bene o male stavo riuscendo a coprire tutte le spese (la mia attività è in lenta ma costante crescita) ma ieri mi è arrivata una brutta “tegola” sulla testa.

Purtroppo negli anni passati NON ho potuto pagare i contributi INPS ed in particolar modo quelli del 2015 (anno di riferimento 2014) e, ieri, mi è arrivato un avviso “bonario” (e chiamiamolo così…) in cui mi chiedono il pagamento dei contributi non versati (4.676,36€) + sanzioni (articolo 116 comma 8 lettera b ammetto che all’epoca non compilavo il quadro RR in quanto no ne sapevo dell’esistenza :( ) di 3.187,97€ !!! quindi più del 60% della somma iniziale..

Avete qualche consiglio da darmi? non è che non ho voluto o non voglio ma 7.864,33€ da dare allo stato proprio non ce li ho!

L’unico consiglio che possiamo darle è di inoltrare all’INPS, entro 30 giorni dalla data di notifica dell’avviso, richiesta di dilazione del debito.

19 Settembre 2020 · Roberto Petrella

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

INPS: Avviso bonario versamenti contributi anno 2009 - C'è prescrizione?
Il 30 Giugno 2015 mi è arrivato un avviso bonario da parte dell'INPS che mi invita a pagare dei contributi non versati per l'esercizio da lavoro autonomo che ho avuto nell'anno 2009 (ero dipendente con partita iva). Preciso che da verifiche che ho fatto che effettivamente quell'anno la commercialista non mi aveva iscritto alla gestione separata e non aveva versato i contributi derivati dal lavoro autonomo. Cosa che ha provveduto a fare (iscrizione alla gestione separata e versamenti ) per gli anni successivi (2010-2011-2012). La data saldo del contributo era il 16/06/2010 (come riportato dalla lettera). La domanda che volevo ...

Pagamento dilazionato dei contributi INPS (Gestione separata commercianti) dovuti per il periodo che va da febbraio a maggio 2020
Ho chiuso la mia attività in Gestione separata commercianti i primi giorni giugno, adesso INPS richiede il pagamento del trimestre aprile-maggio-giugno come versamenti Contributi. Anche se la chiusura dell'attività è avvenuta i primi giorni di giugno devo comunque pagare rispetto all'intero mese?È possibile pagare la somma tra qualche mese? Si andrebbe incontro ad una riscossione forzata? È possibile pagare tale somma tra qualche mese aggiungendo gli interessi? ...

Diniego pensione di vecchiaia a chi ha maturato i requisiti da lavoratore dipendente a causa di eventuali contributi non versati alla gestione separata?
Classe 1953 e compleanno ad agosto prossimo venturo, ho i requisiti per presentare domanda per la pensione di vecchiaia (67 anni e 25 anni di contributi versati): i 25 anni di contributi erano già maturati alla fine del 2012 (con sistema calcolo MISTO). Dal 2014 ho aperto partita iva come consulente grafico e da allora non ho più pagato i contributi minimali INPS (con cartelle esattoriali già in notifica). A fronte di questi debiti INPS può non accettare la mia domanda di pensione di vecchiaia? Da simulazione l'assegno mensile sarebbe di 748,00 euro. In caso di accettazione quanto ammonterebbe la ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Avviso bonario INPS contributi gestione separata 2015