Avviso di accertamento IRPEF a seguito della riduzione canone di locazione

Con scrittura privata registrata a dicembre 2015 presso l’Agenzia delle entrate depositavo riduzione del canone di locazione per i mesi di agosto e settembre 2015. ora l’Agenzia delle Entrate mi contesta il pagamento di un imposta maggiore perché afferma che solamente dalla data di registrazione vale la riduzione e non anche i mesi prima.

L’articolo 19, comma 1, del Testo Unico delle Imposte di Registro (TUR) stabilisce che l’avveramento della condizione sospensiva apposta ad un atto, l’esecuzione di tale atto prima dell’avveramento della condizione e il verificarsi di eventi che diano luogo ad ulteriore liquidazione di imposta devono essere denunciati entro venti giorni, a cura delle parti contraenti o dei loro aventi causa e di coloro nel cui interesse é stata richiesta la registrazione, all’ufficio che ha registrato l’atto al quale si riferiscono.

Poiché la riduzione del canone di locazione rappresenta, per il locatore, un evento che dà luogo ad una rideterminazione dell’Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche (IRPEF), sarebbe stato necessario registrare l’accordo entro venti giorni dalla data del suo perfezionamento.

Pertanto, la dichiarazione dei redditi 2016 (anno di imposta 2015) non avrebbe potuto tener conto della riduzione del canone di locazione sancita in base ad un accordo registrato tardivamente.

11 Gennaio 2022 · Giorgio Valli



Condividi il topic dona e vota


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!


Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Avviso di accertamento IRPEF a seguito della riduzione canone di locazione