L’assegno deve essere presentato entro 8 giorni – Ma si tratta di giorni lavorativi?

Dopo aver emesso un assegno quanto tempo ha il creditore per incassarlo? Io so che sono 8 giorni ma devono considerarsi lavorativi?

L’articolo 32 del Regio Decreto 1736/1933 dispone che l’assegno bancario deve essere presentato al pagamento nel termine di otto giorni se e’ pagabile nello stesso comune in cui è stato emesso.

Nel testo della legge non è esplicitato l’attributo “lavorativi” per gli otto giorni, per cui il termine di presentazione deve essere inteso come riferibile a giorni solari.

27 Dicembre 2017 · Simone di Saintjust

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Assegno circolare - deve essere incassato entro 30 giorni dalla data di emissione
L'assegno circolare è un titolo di credito emesso da una banca autorizzata per somme che siano presso di essa disponibili al momento dell'emissione. Esso é pagabile a vista e non può essere emesso senza il nome del beneficiario. L'assegno circolare deve essere presentato al pagamento entro 30 giorni dalla data di emissione. Per richiedere un assegno circolare non è necessario che il richiedente abbia un rapporto di conto corrente con la banca emittente. L'assegno circolare è emesso direttamente dalla Banca a fronte della copertura certa disponibile sul conto, versata al momento dal cliente richiedente o da un terzo anche non ...

Assegno smarrito dal creditore che non ha presentato denuncia - Io ho pagato comunque l'importo » Cosa rischio?
Ho emesso un assegno con data 31/01/2018 il creditore ha smarrito l'assegno ed io l'ho ricoperto senza che egli abbia fatto una denuncia. Posso bloccare il pagamento dell'assegno con data 31/01/2018? Se è Si a cosa vado incontro? ...

Incasso di un assegno presentato allo sportello dopo la scadenza dei termini
Buonasera a tutti, ho un grosso problema: ho in mano un assegno bancario non trasferibile a mio nome che è datato 2011. Non l'ho mai incassato per accordi con chi l'ha emesso, ed ora che questi accordi sono stati disattesi mi sono presentato per versarlo. Il cassiere ha subito detto che i loro sistemi non permettevano la registrazione di una data così vecchia. Allora mi sono rivolto al direttore che ora sta interpellando l'ufficio legale della banca per sapere cosa deve fare. Chiedo una cosa importante. Siccome il correntista che ha emesso l'assegno, anche lui titolare del conto nella stessa ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic L’assegno deve essere presentato entro 8 giorni – Ma si tratta di giorni lavorativi?