Maggiorazione dell'assegno sociale - Vorrei sapere se mia madre ne ha diritto

Vi scrivo per avere chiarimenti riguardo alla possibilità di ottenere l'assegno sociale per mia madre: lei ha 70 anni compiuti, reddito da assegno divorzile di 6000 euro l'anno e nessun altro reddito. Precedentemente non ha chiesto l'assegno perché non ne aveva titolo visto che il suo reddito superava la soglia prevista. Dopo i 70 anni l'assegno sociale dovrebbe ammontare a circa 8000 euro l'anno, mia madre averebbe titolo per chiedere l'assegno sociale parziale? Ovvero i 2000 euro di differenza? Fino ad ora ha ottenuto risposte contrastanti (ha chiamato l'inps e dicono di sì, al patronato dicono di no perché non è titolare di assegno sociale) Per favore aiutatemi a fare chiarezza.

Si tratta di una maggiorazione cui hanno diritto solo i titolari di assegno sociale dal compimento dei 70 anni in poi. Non a caso il termine con cui viene indicato tale importo è Maggiorazione dell'assegno sociale.

Temo che abbia ragione il CAF, anche se convengo con lei che ci troviamo di fronte ad una evidente iniquità, una stortura normativa: se inizialmente non si ha diritto all'assegno sociale, col tempo si rischia di percepire meno di chi ha avuto accesso al beneficio non percependo alcun reddito.

4 ottobre 2018 · Ludmilla Karadzic

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

pensione sociale o assegno sociale

Approfondimenti e integrazioni dal blog

La pensione sociale (o assegno sociale) - come ottenerla
La pensione sociale, o assegno sociale, è una prestazione di carattere assistenziale che prescinde del tutto dal versamento dei contributi e spetta ai cittadini che si trovino in condizioni economiche disagiate ed abbiano situazioni reddituali particolari previste dalla legge. Il diritto alla prestazione è accertato in base al reddito personale ...
La pensione sociale o assegno sociale agli extracomunitari
L'assegno sociale è una prestazione economica, erogata a domanda, in favore dei soggetti che si trovano in condizioni economiche particolarmente disagiate con redditi non superiori alle soglie previste annualmente dalla legge. Prima del gennaio 1996 veniva anche indicata come pensione sociale. Il diritto alla prestazione è accertato in base al ...
Assegno sociale - Nuovo importo da gennaio 2018 e limiti di reddito per fruirne in misura intera o ridotta
Come è noto, l'assegno sociale è una misura di sostegno al reddito destinata ai cittadini, italiani e stranieri, in condizioni economiche disagiate e con redditi inferiori a determinate soglie. I cittadini stranieri comunitari devono essere iscritti all'anagrafe del comune di residenza, mentre i cittadini extracomunitari, i rifugiati o i titolari ...
Assegno sociale - il conto in banca può determinare il diniego al beneficio
Com'è noto, a chi abbia compiuto 65 anni, sia sprovvisto di reddito, ovvero percepisca un reddito di importo inferiore ai limiti minimi stabiliti dalla legge, è corrisposto un assegno denominato assegno sociale Peraltro, l'assegno sociale non è gravato da imposte, non è reversibile ai familiari superstiti, non è cedibile, non ...
Divorzio - il diritto dell'ex coniuge ad una quota del TFR
Divorzio: il diritto dell'ex coniuge ad una quota del TFR In caso di divorzio, l'ex coniuge ha diritto al 40% del TFR percepito dall'altro dopo la proposizione della domanda di divorzio. L'articolo 12-bis della legge 898/70 stabilisce che il coniuge nei cui confronti sia stata pronunciata sentenza di scioglimento o ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca