Assegno scoperto protestato da più di dieci anni

Sono passati più di 10 anni da quando sono stata protestata per un assegno superiore ai mille euro. La causale dell'assegno: affitto locale commerciale.

Vorrei sapere se va in prescrizione e cosa posso fare? O sono ancora obbligata a coprire l'assegno o pagare il debito?

Il traente è colui che emette l'assegno: il protesto di un assegno scoperto comporta l'iscrizione nel Registro Informatico dei Protesti del traente; la cancellazione, automatica, interviene decorsi cinque anni dalla data del protesto.

L'emissione di un assegno scoperto comporta l'iscrizione del traente alla CAI (Centrale di Allarme Interbancaria) e la contestuale inibizione ad emettere assegni per un periodo di sei mesi (revoca di sistema) decorsi i quali la cancellazione è automatica.

Resta l'obbligo del traente di corrispondere l'importo facciale al beneficiario, il quale deve notificare, entro sei mesi dalla data di presentazione e del mancato pagamento del titolo, un atto di precetto (azione di regresso).

Decorsi i sei mesi l'azione di regresso si prescrive.

26 febbraio 2016 · Simonetta Folliero

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

CAI - segnalazione per assegni privi di copertura
protesto assegno

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Assegno protestato – prescrizione dell'azione di regresso
Il regresso del portatore contro i giranti, il traente e gli altri obbligati si prescrive in sei mesi dallo spirare del termine di presentazione. Le azioni di regresso tra i diversi obbligati al pagamento dell'assegno bancario gli uni contro gli altri si prescrivono in sei mesi a decorrere dal giorno ...
L'assegno è una promessa di pagamento che presume l'esistenza di un rapporto sottostante
L'assegno bancario, nei rapporti diretti tra traente e prenditore (ovvero tra girante ed immediato giratario) deve essere considerato come una promessa di pagamento, e pertanto, secondo la disciplina dell'articolo 1988 del codice civile, comporta una presunzione dell'esistenza del rapporto sottostante, fino a che l'emittente (o il girante) non fornisca la ...
Assegno già emesso » Si può chiedere all'istituto di credito di non pagarlo più?
Una banca deve eseguire l'ordine impartito dal proprio cliente di non pagare più l'assegno già emesso. Purtroppo, però, dell'eventuale protesto resta unicamente responsabile il correntista. Chi ha già emesso un assegno può, in un momento seguente alla consegna, ordinare al proprio istituto di credito di non pagarlo più? Se si, ...
Prescrizione » Impresa designata da Fgvs ha dieci anni per esercitare il diritto di rivalsa
L'impresa designata dal Fondo di garanzia delle vittime della strada ha dieci anni per per esercitare il diritto di rivalsa nei confronti di chi causò il sinistro senza essere assicurato, prima dell'intervento della prescrizione » Sentenza Cassazione L'azione del F.G.V.S. (fondo garanzia vittime strada) nei confronti del non assicurato, non ...
Assegno per il nucleo familiare - prescrizione
Dalla Circolare Inps numero 110/1992, possiamo rilevare i termini di prescrizione per poter fruire di un assegno familiare. Il diritto del lavoratore a percepire un assegno familiare si prescrive nel termine di cinque anni. Il termine di prescrizione decorre dal primo giorno del mese successivo a quello nel quale è ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca