Apertura conto corrente con bollette non pagate

Attenzione » il contenuto di questa discussione è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento.

Un Vostro lettore ha chiesto se potrà aprire un conto corrente, avendo lui una bolletta luce non pagata: voi avete risposto di no, ma non é assolutamente vero. Io ho almeno una decina di bollette non pagate tra luce, gas, eccetera e le altre tutte pagate con grandi ritardi. Per non parlare delle cartelle esattoriali. Ogni volta che mi pignorano il conto, vado in un altra banca e ne apro un altro. Sempre senza problemi.

Il topic a cui lei forse si riferisce è questo: ebbene, il testo della domanda era E’ possibile che l’Unicredit non mi apra un conto corrente o una carta prepagata tipo genius a causa di una bolletta del gas non pagata a Gennaio 2019?

La risposta è stata: Possibilissimo: il contesto e le affermazioni ci sembrano un tantino diverse da quelle categoriche che lei riporta.

Comunque, grazie per la segnalazione.

15 Aprile 2020 · Ornella De Bellis

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Apertura srl unipersonale e pignoramento del conto corrente
Ho un debito con una banca di 30 mila euro per la revoca di anticipo fatture e non riesco a rientrare nei termini richiesti, di conseguenza non sono riuscito a pagare tasse, contributi ecc. Devo aprire una srl unipersonale altrimenti non posso più lavorare: possono pignorarmi il conto corrente della nuova società? E se apro una società unipersonale all'estero possono bloccare il conto corrente all'estero? ...

Obbligo apertura conto corrente per riscuotere la propria parte di eredità?
Mio padre è deceduto, dopo aver espletato la parte burocratica per la riscossione delle nostra quote (io, mia madre e mia sorella) la banca ha stabilito la somma spettante, ma pretende l'apertura di un conto corrente cointestato a nostro nome per poter incassare la somma che ci spetta. Questo conto corrente verrebbe poi cancellato una volta che abbiamo ritirato la nostra quota. Siamo obbligati ad aprire questo conto e di conseguenza a pagare le relative spese? ...

In caso di contenzioso per applicazione di interessi anatocistici, la banca deve produrre gli estratti conto a far data dall'apertura del conto corrente
L'approvazione degli estratti conto non implica l'insussistenza di addebiti illegittimi da parte della banca: come è noto, infatti, l'approvazione tacita dell'estratto di conto corrente non si estende alla validità ed efficacia dei rapporti obbligatori sottostanti, ma ha la funzione di certificare la verità storica dei dati riportati nel conto; la mancata contestazione dell'estratto conto e la connessa implicita approvazione delle operazioni in esso annotate riguardano, dunque, solo gli accrediti e gli addebiti considerati nella loro realtà effettuale. Tanto premesso, la giurisprudenza di legittimità ha, in più occasioni, precisato che nei rapporti bancari in conto corrente, una volta che sia stata ...