Agevolazioni fiscali acquisto casa dopo separazione coniugale


Dopo essere stato socio assegnatario di alloggio di cooperativa a proprietà indivisa, a settembre 2019 abbiamo effettuato il rogito per l’assegnazione individuale (intestandola solo a me in regime di separazione dei beni) usufruendo dei benefici per le tasse e le imposte agevolate “prima casa”. Dopo un anno mi separo consensualmente e la casa viene affidata all’ex moglie insieme ai nostri figli, di cui una minore. Posso acquistare un’altra casa usufruendo nuovamente delle agevolazioni “prima casa”?

Il requisito di non possedere un altro fabbricato idoneo ad abitazione deve essere riscontrato in senso soggettivo, in relazione alla non utilità dello stesso per dimensioni e caratteristiche alla scopo abitativo del contribuente e della sua famiglia. Analogamente, il requisito della mancanza di titolarità su tutto il territorio nazionale del diritto di proprietà, usufrutto, uso abitazione e nuda proprietà di un’altra casa acquistata con medesimo beneficio, deve intendersi come mancanza di disponibilità effettiva di essa: in pratica si ha diritto alle agevolazioni per l’acquisto prima casa anche se l’immobile di proprietà del contribuente, acquistato con medesimo beneficio, sia stato assegnato al coniuge separato, in sede di separazione o divorzio, in quanto affidatario di prole minorenne. (Cassazione 2278/2016).

10 Settembre 2020 · Giorgio Valli



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Agevolazioni fiscali acquisto casa dopo separazione coniugale