Acquisto autovettura nuova e proposta d'acquisto - Quali precauzioni devo adottare prima di firmare il contratto?

Ho 19 anni, lavoro, e mi sto accingendo ad acquistare la mia prima auto, senza dire nulla ai miei genitori.

Non sono molto esperto e vorrei evitare fregature.

Mi sono recato qualche giorno fa in concessionaria e, dopo aver scelto il modello che mi piace, mi è stata presentata una proposta d'acquisto.

Ora, prima di sottoscriverla, vorrei sapere a cosa devo stare attendo per non incappare in situazioni spiacevoli in merito alla firma del contratto vero e proprio.

Di solito, prima di arrivare alla firma del vero e proprio contratto di acquisto dell'auto, il venditore fa sottoscrivere al futuro cliente, come nel suo caso, una sorta di proposta di acquisto.

Questo documento, che è anch'esso un contratto, è formulato non come accordo negoziato, bensì come proposta del cliente che il venditore può anche rifiutare.

Si diventa poi possessori del mezzo, a tutti gli effetti, quando il concessionario firma la dichiarazione di vendita e la trascrive al Pra (pubblico registro automobilistico).

In assenza di tale atto, l'unico modo per far valere il diritto di proprietà in caso di contestazioni c'è quando il contratto firmato all'acquisto riporta il numero di telaio del veicolo.

Se manca anche questo, e il veicolo poi non viene consegnato, si rimane esclusivamente creditori della somma versata all'atto dell'acquisto o, secondo i casi, del suo doppio.

Negli ultimi anni, per fortuna, le clausole dei contratti sono diventate più chiare e meno penalizzanti, anche per effetto di due direttive europee.

Importante, comunque, adottare sempre qualche precauzione: mai lasciare nulla al caso.

Evitare sempre i patti a voce e riportare ogni cosa, anche quella più insignificante, su un documento firmato dalle parti.

In particolare:

  • modello e versione del mezzo secondo denominazione e sigle del costruttore;
  • colori di carrozzeria e interni;
  • classe Euro;
  • tempi di consegna;
  • prezzo detassato e chiavi in mano;
  • spese ed emolumenti di messa in strada;
  • valore dell'eventuale usato in permuta;
  • spese per demolirlo e radiarlo dal Pra;
  • eventuali omaggi e facilitazioni;
  • numero di telaio completo;
  • atti accessori.

E' bene fare attenzione anche al modulo del contratto.

Se questo è stato predisposto dal costruttore, quasi certamente non avrà clausole vessatorie che determinano a carico del consumatore un significativo squilibrio dei diritti e degli obblighi derivanti dal contratto.

Prima di sottoscrivere, invece, un modulo contrattuale generico predisposto dal venditore, bisogna farsene dare una copia e, Codice del consumo alla mano, cercare le clausole più penalizzanti chiedendo che vengano eliminate.

Concludendo, per tutelarsi, particolare cautela occorre anche per l'eventuale contratto di finanziamento.

E' bene non firmarlo mai in bianco, ma solo se è stato compilato in ogni parte e mai prima che l'auto sia disponibile.

Altrimenti, il venditore potrebbe attivare il finanziamento anche molto prima, incassando il corrispettivo.

E, se fallisse, il cliente potrebbe dover pagare le rate senza aver mai visto l'auto.

21 novembre 2017 · Giovanni Napoletano

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

acquisto autovettura

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Acquisto nuova auto » Consigli e precauzioni da adottare
Questa guida vuole segnalare alcuni piccoli consigli e suggerimenti utili da tenere presente prima di acquistare un'auto nuova. Chi decide di acquistare un'auto nuova, si accinge a fare un passo importante. Ma molti sono gli aspetti giuridici che si ignorano e numerosissimi i rischi che si corrono. In questo articolo, ...
Multa » Risulta notificata anche se l'automobilista rifiuta di firmare il verbale
Anche se l'automobilista rifiuta di firmare il verbale, la multa si dà per notificata e fa scattare il termine per impugnare la conseguente cartella esattoriale. Infatti, in tema di sanzioni amministrative per una violazione del codice della strada come l'eccesso di velocità deve ritenersi che la consegna immediata di copia ...
Ordina un modello di autovettura ma il concessionario gli propone un allestimento diverso - L'acquirente ha diritto al doppio della caparra versata
Può capitare di sottoscrivere, presso un concessionario, un contratto per la fornitura una autovettura con allestimento completo di determinati e specifici accessori e versare contestualmente un caparra a fronte dell'ordine effettuato. Può accadere che, successivamente, il venditore riferisca di non potere adempiere all'ordine in quanto il modello acquistato non è ...
Vincoli gravanti sul bene non rimossi dopo la stipula di un contratto preliminare di compravendita - E' legittimo il rifiuto a sottoscrivere il contratto definitivo
Nella stipula di un contratto preliminare di compravendita immobiliare, l'acquirente non può avvalersi della disciplina relativa alla garanzia dei vizi della cosa venduta o di quella relativa alla garanzia per mancanza di qualità della cosa venduta, le quali presuppongono la conclusione del contratto definitivo e sono estranee al contratto preliminare, ...
Acquisto di un'autovettura a km zero » E' davvero convenevole?
Acquisto di un'autovettura a Km zero: cosa significa? Il consumatore viene tutelato dalla legge? E' davvero convenevole comprare una di questi mezzi? Per autovetture a km zero, si intendono tutti quei veicoli nuovi di fabbrica che non hanno mai circolato anche se già targati e immatricolati dalle concessionarie a se ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca