Acquistato a dicembre 2020 scaldacqua tramite grande ditta distribuzione gas – Ma a fine gennaio 2021 ancora non sono in grado di fruire del dispositivo

Il 4 dicembre 2020 ho fatto l’ordine di uno scaldacqua tramite una grande ditta di distribuzione gas: con finanziamento che viene accettato e si comincia a pagare ad Aprile 2021. Dopo un mese e mezzo sono io che chiamo per sapere che fine avesse fatto lo scaldacqua e nell’indecisione di non sapere, un tecnico della manutenzione (ditta diversa) dice che mi ricontatta il giorno successivo (dopo che ho detto che avrei rinunciato e bloccato il finanziamento). Il giorno successivo mi chiama e mi dice che lo scaldacqua c’è e che si poteva istallare. Lo istallano il 19 gennaio 2021. da allora sono iniziati i problemi. La caldaia va in blocco continuo e poi neppure tramite il reset si sblocca. dal 19 gennaio al 22 gennaio vari interventi perchè la caldaia andava in blocco. Mi dicono che dipende dalla corrente elettrica e mi dicono che per risolvere il problema ci vuole un trasformatore prezzo di 150 euro. (premetto che nel preventivo mi hanno inserito una prolunga coassiale che non ho mai ricevuto e di cui avevo già chiesto il rimborso). Ok accetto solo nell’eventualità di tenerlo se la caldaia funzionasse. Niente va in blocco comunque. Oggi altro intervento. Sono ancora in attesa di vedere se si blocca! E’ dal 19 gennaio che sono senza acqua calda con non pochi disagi e un bimbo di pochi mesi. Posso recedere dal contratto e di conseguenza bloccare il finanziamento? oppure posso richiedere la sostituzione del bene e il rimborso del trasformatore? Non so cosa fare. grazie per la risposta.

Nella situazione denunciata non si comprende bene se la ritardata (nonché problematica) installazione dello scaldacqua sia riconducibile alla società di distribuzione gas con cui è stato stipulato il contratto oppure alla società (ditta diversa) incaricata di procedere all’installazione che già sembra disponesse, al momento della sua prima telefonata informativa di gennaio 2021, di tutto il materiale necessario per dar corso all’esecuzione del contratto.

Quello che sicuramente non può fare, se vuole evitare di cadere in un circolo infernale, è sospendere il pagamento delle rate mensili dovute alla finanziaria creditrice oppure revocare l’addebito.

Può, invece, senz’altro inviare un reclamo scritto alla società fornitrice del gas, via raccomandata AR, per segnalare i problemi che sta incontrando con la società incaricata dell’installazione del dispositivo scaldacqua, chiedendo un intervento immediato e risolutivo al fine di poter perfezionare il contratto a suo tempo stipulato ed evitare il ricorso all’assistenza giudiziale di una associazione consumatori per tutelare al meglio i diritti dell’acquirente consumatore.

26 Gennaio 2021 · Annapaola Ferri

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Redditi percepiti e patrimoni detenuti da indicare nella DSU/ISEE presentata a partire dal primo gennaio 2020 - Si devono riferire al 31 dicembre 2018
Devo ripresentare a giorni la DSU/ISEE aggiornata per la conferma del reddito di cittadinanza: al CAF mi hanno detto che non è necessario documentare ll saldo e la giacenza media di conto corrente al 31 dicembre 2019, perchè nel sistema sono registrati saldi e giacenza media risalenti al 31 dicembre 2018 comunicati con la DSU/ISEE 2019. Mi chiedo e vi chiedo: sul vostro sito ho letto testualmente che l'articolo 5 (Indicatore della situazione patrimoniale) del DPCM 159/2013 (Regolamento concernente la revisione delle modalità di determinazione e i campi di applicazione dell'Indicatore della situazione economica equivalente – ISEE) al comma 4 ...

Affitto casa per vacanze estate 2020 con anticipo versato nel mese di gennaio - Posso chiedere la restituzione dell'anticipo già versato in virtù del fatto che quasi certamente non potrò fruire dell'appartamento causa impossibilità degli spostamenti per emergenza sanitaria COVID-19?
Per l'affitto di un appartamento per l'estate al mare, ho versato un acconto di 700 euro al proprietario dell'appartamento, basandomi sulle richieste pubblicizzate su internet dal medesimo, con i prezzi di affitto per ciascun mese dell'estate 2020 pubblicati dal proprietario stesso su internet. Il contratto lo si evince dalle richieste del proprietario al sottoscritto, da me contattato, con le relative rate successive da versare, di cui la prima rata, già versata, a gennaio 2020. Quando non c'era nessun allarme COVID-19 in vista. Successivamente è arrivata l'epidemia COVID-19. Per questa ragione il governo ha emesso varie leggi e relativi ...

Conti correnti in rosso - Ecco le nuove regole da Gennaio 2021
Vorrei saperne di più sulle nuove regole che entreranno in vigore da Gennaio 2021 per quanto riguarda i conti correnti lasciati scoperti dai consumatori. Sapete delucidarmi? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Acquistato a dicembre 2020 scaldacqua tramite grande ditta distribuzione gas – Ma a fine gennaio 2021 ancora non sono in grado di fruire del dispositivo