Accollo del mutuo da parte di uno degli eredi del cointestatario deceduto – La banca può rifiutarsi?

Sono cointestatario da tre anni di un mutuo per acquisto prima casa: l’immobile è intestato solo a me, io sono quindi l’unico datore di ipoteca mentre il mutuo è cointestato con i miei genitori.

Il conto corrente su cui sono addebitate le rate del mutuo è intestato solo a me (di fatto sono solo io a pagare le rate del mutuo).

Sei mesi fa è deceduto mio padre (cointestatario del mutuo) e ho chiesto alla banca di accollarmi solo io l’intero mutuo e inserire mia madre come garante e non come cointestataria, in modo da potermi detrarre l’importo massimo degli interessi consentito in dichiarazione dei redditi.

Preciso che io e mia madre siamo gli unici due eredi: questa mattina mi sono recato in banca (dopo che mi hanno fatto aspettare diversi mesi dalla firma dei documenti) e mi dicono che la pratica è stata respinta e che il deliberante preferisce che mia madre rimanga cointestataria, senza darmi una motivazione tecnica.

Volevo sapere se può esistere una motivazone tecnica in questa decisione e se posso fare ancora qualcosa per detrarre totalmente gli interessi, o per far intestare a me l’intero mutuo.

L’accollo è un accordo bilaterale tra il debitore originario (la madre di chi ci scrive, cointestataria e in seguito al decesso anche obbligata per la metà della quota di mutuo sottoscritta ab origine dal marito) e il terzo accollante (chi ci scrive, cointestatario e in seguito al decesso anche obbligato per la metà della quota di mutuo sottoscritta ab origine dal padre): il creditore (la banca) può aderire all’accordo, liberando il debitore (la madre di chi ci scrive).

Se non vi è liberazione del debitore, questi (la madre) rimane obbligato in solido: è evidente, nella fattispecie, che la banca intenda conservare come garante la madre anche per la quota complessivamente sottoscritta in origine e successivamente ereditata dal figlio.

Si tratta di una libera scelta concessa ad uno dei contraenti, scelta che non richiede alcuna motivazione da rendere alla controparte.

Solo se il mutuo è cointestato con il coniuge fiscalmente a carico, il coniuge che sostiene interamente la spesa può fruire della detrazione per entrambe le quote di interessi passivi.

Un modo per raggiungere l’obiettivo di avere un unico intestatario è quello di trovare una banca (o finanziaria) disposta a importare il mutuo (portabilità ex legge 40/2007 meglio nota come legge Bersani) previo accordo di accettare l’accollo subito dopo il perfezionamento dell’operazione.

4 Marzo 2020 · Giorgio Valli

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Accollo del mutuo cointestato per poter fruire delle detrazioni fiscali per l'intero importo degli interessi passivi
Ho acquistato la prima casa con mutuo cointestato con i miei genitori: la casa è intestata a me al 100% e gli intestatari del mutuo siamo io, mia madre e mio padre. Le rate sono addebitate su un c/c intestato solo a me. Il mutuo è garantito da ipoteca sull'immobile. Essendo deceduto mio padre, posso richiedere alla banca di accollarmi interamente il mutuo, escludendo gli altri eredi, visto che la casa é intestata solo a me e che di fatto pago solo io le rate? Se la banca rifiutasse l'accollo, é possibile accollarmi il mutuo con una scrittura privata con ...

Accollo ad uno solo degli eredi del mutuo ipotecario concesso al de cuius per poter fruire delle detrazioni fiscali per l'intero importo degli interessi passivi
Ho un mutuo cointestato con i miei genitori, stipulato per l'acquisto della prima casa intestata solo a me: le rate del mutuo sono sempre state pagate interamente tramite addebito su un C/C intestato solo a me. E' deceduto mio padre e vorrei sapere se esiste un modo per accollarmi interamente il mutuo e poter usufruire della detrazione massima degli interessi da 730. Se faccio richiesta alla banca, credo non accetterebbe, in quanto preferisce avere più debitori su cui rivalersi. Esiste un modo per accollarmi il mutuo tramite un accordo con gli altri eredi? ...

Mutuo al 50% poi separazione e accollo interno - Come vengono ripartite le detrazioni degli interessi passivi?
Io e mia moglie avevamo una casa in comproprietà per la quale avevamo contratto un mutuo al 50%. Poi ci siamo separati ed io ho successivamente acquisito l'intera proprietà. Nell'accordo di separazione consensuale, a cui è stata allegata una scrittura privata, io ho assunto l'impegno di accollarmi l'intero mutuo e pago attualmente tutta la rata mensile. Non è stato, però, richiesto l'accollo alla banca, per la quale la mia ex risulta mutuataria. Chiedo di sapere come, nella situazione appena descritta, bisogna ripartire la detrazione fiscale degli interessi passivi del mutuo. ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Accollo del mutuo da parte di uno degli eredi del cointestatario deceduto – La banca può rifiutarsi?