La banca può rifiutare l’accollo del mutuo ad un cattivo pagatore segnalato nella Centrale Rischi di Intermediazione Finanziaria (CRIF) nonostante il mutuatario originario sia disponibile a restare garante del prestito?

Argomenti correlati:

Dovrei fare un accollo per una casa: il venditore è disposto a rimanere come garanzia ma io sono iscritto CRIF per un finanziamento che sto pagando con un recupero crediti. La banca può rifiutarmi l accollo?

Sicuramente, la banca può rifiutare l’accollo (o meglio non aderire al trasferimento degli obblighi connessi al contratto di mutuo fra venditore originario mutuatario ed acquirente dell’immobile garantito da mutuo ipotecario) se l’accollante è un cattivo pagatore segnalato in un Sistema Di Informazioni Creditizie (SIC).
Per capirci, potrebbe rifiutarlo in ogni caso, figuriamoci nella situazione qui descritta.

Ciò anche nell’ipotesi in cui l’accollo richiesto non sia liberatorio (nel senso, cioè, che il mutuatario originario sia disponibile a restare garante dell’obbligazione).

L’accollo avrà, nello scenario descritto, una valenza esclusivamente interna: ogni mese l’acquirente corrisponderà al venditore intestatario del mutuo l’importo corrispondente alla rata e il venditore intestatario del mutuo verserà la rata alla banca mutuante.

Il venditore originario mutuatario rimarrà esposto alle eventuali azioni esecutive derivanti dall’omesso o ritardato pagamento del mutuo diverse dall’espropriazione immobiliare (l’acquirente potrebbe non versare le rate mensili al venditore originario mutuatario); l’acquirente potrà vedersi espropriata la casa pur avendo versato puntualmente le rate del mutuo (il venditore originario mutuatario potrebbe non versare le rate del mutuo alla banca mutuante).

Insomma, un vero guazzabuglio in cui le parti non dovrebbero entrare mai.

7 Gennaio 2021 · Piero Ciottoli

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Ultime 3 rate non pagate - Risulto ancora segnalato nella Centrale Rischi di Intermediazione Finanziaria (CRIF)?
Ho smesso di pagare un prestito nel 2010 che ho fatto per comprare un auto: mancavano ancora un paio di rate il prestito lo avrei estinto pochi mesi dopo sono ancora iscritto alla Crif? ...

Prestito negato per segnalazione nella Centrale Rischi di Intermediazione Finanziaria (CRIF) - Sto pagando le rate di un piano di rientro scaturito da un accordo transattivo con il creditore
Vorrei alcune informazioni riguardo un finanziamento da me stipulato 3 anni fa: sebbene avessi un altro già aperto con la stessa società finanziaria il primo pagato in conto corrente in tale data di scadenza corretto il secondo non riuscivo a pagarlo e cinque/sei rate sono state insolute sebbene io giustificassi il cattivo pagamento del secondo finanziamento la società di recupero crediti non mi aiutava ad incorporare il secondo finanziamento nel primo dopo avermi segnalato alla CRIF di Bologna mi hanno fatto un piano di rientro adesso dopo un anno da questo piano di rientro volevo fare un altro finanziamento per ...

Segnalazione nella Centrale Rischi di Intermediazione Finanziaria (CRIF) per scoperto di conto corrente dopo chiusura rapporto
Una banca ha chiuso d'ufficio il mio c/c con scoperto in rosso dal maggio 2015, ma a tutt'oggi in CRIF risulta ancora la segnalazione e nonostante la richiesta di cancellazione in CRIF, l'ultima richiesta riporta ancora la segnalazione. Si chiede se per legge dopo 60 mesi dalla cessazione dei rapporti di c/c la banca deve cancellare la segnalazione e se non provvede come devo agire. ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic La banca può rifiutare l’accollo del mutuo ad un cattivo pagatore segnalato nella Centrale Rischi di Intermediazione Finanziaria (CRIF) nonostante il mutuatario originario sia disponibile a restare garante del prestito?