Disdire un servizio comunale (idrico e/o rifiuti) costituisce manifestazione di accettazione tacita dell’eredità?

Argomenti correlati:

L’anno scorso dopo la morte di mio padre, ho disdetto il servizio idrico e servizio rifiuti (sono due servizi che nel mio comune funzionano insieme nel senso, se attivo o disdico il servizio idrico si attiva e si disdice anche quello per i rifiuti). Il servizio idrico era intestato a mia madre e il servizio rifiuti a mio padre (defunto). Dal momento che ho disdetto quindi l’acqua (intestato a mia madre) si è disattivato anche l’altro servizio (i rifiuti). Compiendo questa azione si è verificata un’accettazione tacita di eredità? Anche perchè pochi giorni fa ho fatto la rinuncia all’eredità.

Sono esempi di accettazione tacita dell’eredità il pagamento da parte del chiamato dei debiti ereditari con denaro dell’eredità, il compimento di atti di disposizione di beni ereditari, la presentazione della domanda giudiziale di divisione ereditaria e le volture catastali dei beni appartenenti al de cuius.

Nel suo caso, lei ha effettuato un’azione per conto ed a favore del genitore superstite e solo indirettamente ciò ha comportato la disdetta di un servizio intestato al de cuius: è da escludere, pertanto, che il comportamento da lei posto in essere possa essere considerato come indicativo della volontà di accettare l’eredità del defunto.

31 Maggio 2018 · Ludmilla Karadzic

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Il subentro del coniuge superstite nella posizione del titolare deceduto tenuto al pagamento del tributo relativo allo smaltimento dei rifiuti solidi urbani non integra accettazione tacita dell'eredità
Nel maggio scorso è morto mio padre: tutte le bollette erano intestate a mia mamma, tranne la tassa dei rifiuti. Essendo mia mamma incapace, ho chiesto il subentro al pagamento della tassa rifiuti ed è stato aperto un nuovo contratto e utente. Poichè mio padre aveva debiti, voglio rinunciare all'eredità sia per me che per mia mamma. L'azione di subentro può essere vista come accettazione tacita? purtroppo ho indicato in qualità di erede, anche se mia mamma è proprietaria. ...

Costituisce motivo di accettazione tacita dell'eredità un bonifico da me disposto dal conto corrente cointestato con il defunto padre ad un conto corrente intestato solo a me?
Mio padre è deceduto alle ore 21 nel mese di dicembre e durante la notte ho fatto un bonifico, dal suo conto cointestato con me, sul mio conto corrente per dar fronte alle spese del funerale. Volevo sapere se avendo fatto il bonifico ho accettato automaticamente l'eredità oppure posso ancora accettare l'eredità con inventario o rinunciare. ...

Tacita accettazione dell'eredità di un padre con tanti debiti
Mio padre è deceduto a Gennaio: mia madre vive in affitto nella casa intestata a mio padre con la sola pensione di reversibilità. Io non vivo più con loro da più di 5 anni. Subito dopo il decesso abbiamo venduto la macchina che era intestata a mio padre e dividendo la cifra tra me e la mia mamma. Purtroppo dopo ho scoperto i disastri. In famiglia avevano aperti ben 7 finanziamenti aperte... tra cui 3 carte di credito revolving e altra roba con bollettini. Tutto intestato a mio padre. Sul conto non avevano praticamente niente. 5 Finanziamenti sono riuscito ad ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Disdire un servizio comunale (idrico e/o rifiuti) costituisce manifestazione di accettazione tacita dell’eredità?