E’ decennale e non biennale la prescrizione dell’azione di rivalsa che può essere esercitata dal fondo di garanzia per le vittime della strada

Il Fondo di garanzia per le vittime della strada (FGVS), costituito presso la CONSAP, risarcisce i danni causati dalla circolazione dei veicoli nei casi in cui il sinistro sia stato cagionato da un veicolo non identificato, che non risulti coperto da assicurazione, oppure assicurato presso una impresa che al momento del sinistro si trova in stato di liquidazione coatta.

Il Fondo di garanzia per le vittime della strada risarcisce anche i danni causati dal veicolo posto in circolazione contro la volontà del proprietario, dell'usufruttuario, dell'acquirente con patto di riservato dominio o del locatario in caso di locazione finanziaria.

L'impresa designata che, anche in via di transazione, ha risarcito il danno nei casi appena elencati, può successivamente esercitare azione di regresso nei confronti dei responsabili del sinistro per il recupero dell'indennizzo pagato nonché degli interessi e delle spese.

In tema di rivalsa nei confronti dei responsabili del sinistro, i giudici della Corte di cassazione (sentenza 8159/2017), hanno stabilito che l'impresa designata dal Fondo di garanzia per le vittime della strada, che agisce ex articolo 283 della legge 209/2005 (codice delle assicurazioni private), non è soggetta al termine di prescrizione biennale, ma a quello decennale.

17 Aprile 2017 · Giorgio Martini





Se il post ti è sembrato interessante, condividilo con il tuo account Facebook

condividi su FB

    

Seguici su Facebook

seguici accedendo alla pagina Facebook di indebitati.it

Seguici iscrivendoti alla newsletter

iscriviti alla newsletter del sito indebitati.it




Fai in modo che lo staff possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona!