Nuovo pignoramento a rettifica del precedente - Nessuna efficacia nei confronti del terzo che nel frattempo ha acquistato l'immobile

Cosa accade se il creditore indica erroneamente, nell'atto di pignoramento notificato al debitore e nella nota di trascrizione, i dati identificativi dell'immobile pignorato e successivamente, su invito del giudice dell'esecuzione procede a regolarizzare la trascrizione, ma nel frattempo il debitore aliena l'immobile?

A parere dei giudici della Corte di cassazione (sentenza 5780/2017) il nuovo pignoramento eseguito in rettifica del primo non può raccordarsi con quello di cui è stato emendato l'errore. Il nuovo pignoramento non è opponibile nei confronti del terzo che ha acquistato l'immobile, di proprietà del debitore sottoposto ad esecuzione, ma libero da vincoli, dopo il primo pignoramento (errato), ma prima della trascrizione del pignoramento in rettifica.

Per i giudici di legittimità, infatti, la notifica al debitore sottoposto ad esecuzione è l'atto di inizio del processo esecutivo, necessario e sufficiente per la produzione di effetti autonomamente rilevanti quali il vincolo di indisponibilità sul bene e la costituzione del debitore in qualità di custode; mentre la trascrizione nei registri immobiliari ha la funzione di completare e perfezionare il pignoramento, determinando effetti di natura sostanziale, come la condizione di efficacia dell'atto di pignoramento nei confronti dei terzi eventuali acquirenti del bene pignorato.

Dalla reciproca interazione, per complementarietà, delle due descritte articolazioni del pignoramento immobiliare (notifica e trascrizione), ed in particolare dalla rilevanza della trascrizione quale atto integrativo della sua efficacia (preordinata, cioè, alla opponibilità ai terzi) deriva poi che qualora l'atto di pignoramento, anche in una sola delle due componenti, sia inficiato da un vizio da cui deriva assoluta incertezza (ad esempio, l'omessa o erronea individuazione del debitore sottoposto ad esecuzione o dei beni vincolati), la mera rettifica della trascrizione non può che produrre i suoi tipici effetti sostanziali solo a partire dal momento in cui essa viene compiuta.

Tutto quanto sopra esposto a voler tacere del fatto che un nuovo pignoramento ha rilievo del tutto autonomo rispetto al pregresso e che il pignoramento impropriamente denominato "in rettifica" è una categoria totalmente sconosciuta al vigente ordinamento normativo.

24 aprile 2017 · Lilla De Angelis

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Trascrizione della donazione effettuata prima di quella del pignoramento » I beni del debitore sono intoccabili
In caso di trascrizione della donazione precedente a quella del pignoramento, il debitore che ha salvato il proprio patrimonio immobiliare non risponde di alcun reato nei confronti del creditore. Secondo la normativa vigente, i beni sottoposti a pignoramento, di regola, non possono essere toccati dal debitore. Non possono essere venduti, ...
Cosa può accadere quando il creditore procedente commette un errore nella nota di trascrizione del pignoramento dell' immobile di proprietà del debitore
Protagonisti della vicenda: il debitore sottoposto ad esecuzione, proprietario di un immobile pignorato; il terzo (una coppia di coniugi in regime di comunione) che acquista l'immobile due giorni dopo la trascrizione del pignoramento; il creditore procedente che trascrive nota di pignoramento del bene non a proprio favore, ma a favore ...
Espropriazione esattoriale di immobile di provenienza ereditaria - quando è nulla
E' compito del creditore procedente dimostrare la trascrizione di un titolo d'acquisto a favore del debitore sottoposto ad esecuzione, nonché l'assenza di trascrizioni a carico dello stesso debitore relative ad atti di disposizione del bene, precedenti la trascrizione del pignoramento. Spetta al giudice dell'esecuzione verificare la titolarità, in capo al ...
Locazione di un bene immobile sottoposto a pignoramento
Come noto, in base al Codice civile (articolo 2912), il pignoramento di un bene di proprietà del debitore comprende anche gli accessori, le pertinenze e i frutti della cosa pignorata. Ne consegue che il proprietario-locatore di bene pignorato non è legittimato ad esercitare le azioni derivanti dal contratto di locazione ...
Pignoramento » Non estendibile alla pertinenza catastalmente autonoma
Dal procedimento di espropriazione immobiliare va esclusa la presunta pertinenza, qualora nel pignoramento e nella nota di trascrizione non si faccia menzione della particella autonomamente e univocamente individuabile dai dati catastali Superata, così, la presunzione dell'articolo 2812 Cc, secondo cui il pignoramento comprende anche le pertinenze oltre agli accessori e ...

Spunti di discussione dal forum

Acquisto all’asta di casa già assegnata
Sarei interessato ad acquistare un immobile a un’asta giudiziaria. La trascrizione del pignoramento è datata luglio 2008, mentre nell’ottobre 2008 il tribunale ha assegnato l’immobile alla comproprietaria e alla figlia. La trascrizione dell’assegnazione è datata giugno 2009. La mia domanda è semplice: se acquisto l’immobile all’asta, ne acquisto anche l’usufrutto…
Per quanto tempo ha validità un atto di pignoramento immobiliare?
Vorrei sapere se un atto di pignoramento su un immobile rimane sempre o ha una scadenza: mia madre nel 2003 è riuscita ad ottenere un pignoramento di 27 mila euro sulla metå di proprietà di mio padre. Tale pignoramento è ancora attivo?
Ho acquistato casa da mio padre debitore – Posso rivenderla prima di una eventuale azione revocatoria promossa dai creditori?
Ho appena acquistato un immobile da mio padre come mia prima abitazione: l'indotto dato dalla vendita è stato utilizzato all'85% per risanare debiti prioritari della sua società, ad esempio il trattamento di fine rapporto dei dipendenti. Sulla casa non c'era nessuna richiesta di pignoramento. La vendita è stata fatta al…
Vorrei compare casa all’asta ma si parla di proprietà superficiaria per anni 99 – Cosa vuol dire?
Sto guardando per comprare una casa all'asta ma c'è la dicitura "Proprietà superficiaria per anni 99" che significa? Inoltre sulla perizia c'è scritto che "Differenze rispetto al pignoramento (cfr pag. 10): la nota di trascrizione dell’Atto di Pignoramento indica un diritto (piena proprietà) di contenuto più ampio rispetto a quello…
Efficacia del pignoramento
Mi collego a questa discussione: ma se l'efficacia del pignoramento è 90 giorni e l'ufficiale giudiziario non ha fatto pignoramento, l'avvocato deve redigere un altro atto di precetto? O puo' tranquillamente farmi il pignoramento vero e proprio? Perche' quando è venuto mi ha solo detto di mettermi d'accordo con l'avvocato…

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su nuovo pignoramento a rettifica del precedente - nessuna efficacia nei confronti del terzo che nel frattempo ha acquistato l'immobile. Clicca qui.

Stai leggendo Nuovo pignoramento a rettifica del precedente - Nessuna efficacia nei confronti del terzo che nel frattempo ha acquistato l'immobile Autore Lilla De Angelis Articolo pubblicato il giorno 24 aprile 2017 Ultima modifica effettuata il giorno 11 ottobre 2017 Classificato nella categoria pignoramento ed espropriazione della casa - procedura esattoriale Inserito nella sezione pignoramento.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca

Domande?