Comunione dei beni e tutela della casa acquistata

Sono sposato in regime di comunione dei beni con mia moglie e ovviamente scrivo in questo forum perché ho problemi di debiti

Sono sposato in regime di comunione dei beni con mia moglie e ovviamente scrivo in questo forum perché ho problemi di debiti.

Mia moglie ha comprato un piccolo appartamento per non farlo ricadere nella comunione dei beni il notato sull’atto ha scritto che il bene è esclusivamente di mia moglie in quanto comprato con soldi avuti scambiando o vendendo altri beni personali articolo 179 f. Ed io rifiuto l’acquisto.

Mi sono già tutelato? Oppure ho messo anche mia moglie nei guai.

C’è da dire che mia moglie non ha mai avuto nessun bene. La casa l’ha comprata con i soldi di nostro figlio. Isoldi donati da mio figlio (ovviamente c’e un assegno depositato sul cc di mia moglie)
Rientra nei beni personali? Mi tormenta questa cosa.

Lista dei beni personali che non rientrano nella comunione dei beni

I beni personali che non rientrano nella comuni­one dei beni:

  1. I beni di proprietà del coniuge prima del matrimonio.
  2. I beni ricevuti dopo il matrimonio per donazione o eredità.
  3. I beni di uso strettamente personale di ciascun coniuge.
  4. I beni che servono all’esercizio della professione di ciascun coniuge.
  5. I beni ottenuti in risarcimento di un danno e la pensione di invalidità.
  6. I beni acquistati con il ricavato proveniente dalla vendita dei beni personali o con il loro scambio.

Nei casi c, d e f sopra indicati, l’esclusione dalla comuni­one dei beni deve risultare dall’atto di acquisto, se di esso ha fatto parte anche l’altro coniuge; se non risulta l’esclusione, il bene è comune.

I proventi del lavoro di ciascun coniuge o i frutti dei beni personali non fanno parte della comunione dei beni, in quanto la comunione dei beni riguarda solo ciò che si acquista e non i mezzi con cui si acquista.

In caso di debiti, i creditori possono rifarsi sui beni in comuni­one, solo se i debiti riguardano:

  1. Pesi e oneri gravanti sui beni comuni al momento dell’acquisto (mutui, ipoteche, ecc.).
  2. Carichi dell’amministrazione dei beni stessi (per esempio le spese condominiali).
  3. Spese per il mantenimento della famiglia e l’istruzione ed educazione dei figli; inoltre tutte le spese compiute nell’interesse della famiglia.
  4. Ogni altro impegno economico preso in comune accordo dai coniugi.

Gli altri beni che rientrano nella comuni­one legale

Quelli acquistati durante il matrimonio, ad eccezione dei beni personali. I beni sono comuni indipendentemente da quale dei due coniugi abbia effettuato l’acquisto e il pagamento.

Se un bene è intestato a uno solo dei due coniugi è ugualmente di proprietà di tutti e due?

Sì, se acquistato in regime di comuni­one legale.

Che cosa succede se i beni comuni non sono sufficienti a coprire i debiti comuni?

I creditori possono agire sui beni personali di ciascun coniuge, per un ammontare pari alla metà del credito.

Che cosa succede se si tratta di debiti personali di un coniuge?

Quando i beni personali del coniuge non coprono l’ammontare del debito, i creditori possono rifarsi sui beni della comunione, nei limiti della quota del coniuge debitore (la metà).

3 Ottobre 2012 · Genny Manfredi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Debiti e regime di comunione dei beni – domande e risposte
Quali sono i beni personali che non rientrano nella comuni­one? a. I beni di proprietà del coniuge prima del matrimonio. b. I beni ricevuti dopo il matrimonio per donazione o eredità. c. I beni di uso strettamente personale di ciascun coniuge. d. I beni che servono all'esercizio della professione di ciascun coniuge. e. I beni ottenuti in risarcimento di un danno e la pensione di invalidità. f. I beni acquistati con il ricavato proveniente dalla vendita dei beni personali o con il loro scambio. Nei casi c, d e f sopra indicati, l'esclusione dalla comuni­one deve risultare dall'atto di acquisto, ...

Pignoramento dei beni della comunione legale
Il regime patrimoniale legale della famiglia è la comunione dei beni. I due regimi alternativi cui i coniugi possono accedere con una convenzione contenente una esplicita manifestazione di volontà, sono la separazione dei beni ed il fondo patrimoniale. E' ammessa inoltre una cosiddetta comunione convenzionale, nella quale i coniugi decidono per un regime che convenzionalmente esclude alcuni aspetti della comunione pur adottandone sostanzialmente lo schema di funzionamento. La comunione legale tra i coniugi si differenzia notevolmente rispetto alla comunione ordinaria e la disciplina prevista per l'espropriazione di beni indivisi non può applicarsi in maniera automatica a tutte le ipotesi di ...

Comunione dei beni tra coniugi » limiti del pignoramento
In tema di pignoramento di immobili in regime di comunione legale, il coniuge non debitore ha diritto di intervenire nella procedura e chiedere la distribuzione del 50% del ricavato dalla vendita all'asta, ma non può opporsi al pignoramento dell'immobile nella sua interezza Gli immobili intestati ai coniugi in regime di comunione legale, possono essere oggetto di pignoramento da parte dei creditori (ivi compresa Equitalia), sia che il debito sia stato contratto da uno solo che da entrambi i coniugi. Il problema riguarda invece la quota pignorabile (ossia l'intero o il 50% dell'immobile). Bisogna quindi distinguere i due casi: debito contratto ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su comunione dei beni e tutela della casa acquistata. Clicca qui.

Stai leggendo Comunione dei beni e tutela della casa acquistata Autore Genny Manfredi Articolo pubblicato il giorno 3 Ottobre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 6 Giugno 2017 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - eredità successione e donazioni - domande e risposte

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)