Il pignoramento dell'immobile è altamente improbabile per l'entità dei suoi debiti

A me sembra che, attesa l'entità del debito, sia assai improbabile che la società di recupero crediti proceda per decreto ingiuntivo al fine di ottenere il pignoramento del suo quinto di proprietà.

In primo luogo perché le spese certe a fronte di un rimborso ipotetico, di qui a qualche lustro, scoraggerebbero chiunque. In secondo luogo perchè il giudice difficilmente darebbe il via libera all'espropriazione di un immobile per 4 mila e rotti euro. In terzo luogo perché pignoramento ed espropriazione di proprietà condivisa ed indivisa è qualcosa di veramente ostico.

Ad ogni modo il suggerimento è quello di alienare la sua quota di proprietà se vuole continuare a fregiarsi, con onore, del titolo di cattivo pagatore.

12 ottobre 2012 · Genny Manfredi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca