Ruolo estratto di ruolo e cartella esattoriale

Ma quanto è buona l'agenzia delle entrate riscossione ...

Patrizio Oliva - 15 marzo 2018

In un clima permeato dal buonismo ipocrita caratteristico dell'ultimo governo, sono stati presentati i servizi offerti e i risultati raggiunti nel corso del 2017 da Agenzia delle entrate e Agenzia delle entrate-Riscossione, alla presenza (nientepopodimenoche) del Presidente del Consiglio dei Ministri, conte Paolo Gentiloni Silveri, del Ministro dell'Economia e delle Finanze Pier Carlo Padoan nonché del Mega Direttore galattico di Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini. In tema di riscossione coattiva, i citati signori ci hanno tenuto a far sapere, fra l'altro, che: Nel nuovo modello di cartella di pagamento vengono rappresentati in modo più chiaro i contenuti: nel frontespizio [ ... leggi tutto » ]

Il debitore può impugnare la cartella esattoriale non validamente notificata e della quale sia venuto a conoscenza attraverso l'estratto di ruolo

Paolo Rastelli - 13 marzo 2018

Il ruolo, come noto, è l'elenco dei debitori e delle somme da essi dovute formato dagli uffici della Pubblica Amministrazione ai fini della riscossione a mezzo del concessionario: nei ruoli sono iscritte le imposte, le sanzioni e gli interessi. L'ufficio competente forma ruoli distinti per ciascuno degli ambiti territoriali in cui i concessionari operano. In ciascun ruolo sono iscritte tutte le somme dovute dai contribuenti che hanno il domicilio fiscale in comuni compresi nell'ambito territoriale cui il ruolo si riferisce. Nel ruolo devono essere comunque indicati il numero del codice fiscale del contribuente, la specie del ruolo, la data in [ ... leggi tutto » ]

Ruolo, estratto di ruolo e notifica della cartella esattoriale - impariamo a conoscere gli aspetti peculiari che caratterizzano atti e procedure nel sistema di riscossione coattiva esattoriale

Paolo Rastelli - 20 febbraio 2018

Ruolo Nel sistema della riscossione coattiva a mezzo ruolo (disciplinata dall'articolo 49 del DPR 602/1973), il diritto di procedere all'esecuzione dell'agente della riscossione si fonda su un peculiare e caratterizzante titolo esecutivo, rappresentato dal ruolo. Il ruolo non è altro che l'elenco dei debitori predisposto dall'ente creditore e trasmesso all'agente della riscossione, avente natura di titolo di formazione amministrativa, munito, per espressa volontà di legge, di idoneità esecutiva senza necessità di alcuna comunicazione o notifica al debitore. Estratto di ruolo L'estratto di ruolo costituisce, invece, la riproduzione del titolo esecutivo rappresentato dal ruolo, un documento che, (si veda articolo 25 [ ... leggi tutto » ]

Valida la cartella esattoriale priva della firma del funzionario competente

Paolo Rastelli - 10 novembre 2017

L'omessa sottoscrizione della cartella esattoriale da parte del funzionario competente non comporta l'invalidità dell'atto, la cui esistenza non dipende tanto dall'apposizione del sigillo o del timbro o di una sottoscrizione leggibile, quanto dal fatto che tale elemento sia inequivocabilmente riferibile all'organo amministrativo titolare del potere di emetterlo. Tanto più che, a norma dell'articolo 25 del dpr 602/1973, la cartella, quale documento per la riscossione degli importi contenuti nei ruoli, deve essere predisposta secondo il modello approvato con decreto del Ministero competente, che non prevede la sottoscrizione dell'esattore, ma solo la sua intestazione e l'indicazione della causale, tramite apposito numero di [ ... leggi tutto » ]

Cartella esattoriale non impugnata - la prescrizione breve del tributo si converte nel termine decennale solo in presenza di sentenza definitiva

Paolo Rastelli - 7 settembre 2017

Il Codice civile (articolo 2953) stabilisce che i diritti per i quali la legge prevede una prescrizione più breve di dieci anni, quando riguardo ad essi è intervenuta sentenza di condanna passata in giudicato, si prescrivono con il decorso di dieci anni. La scadenza del termine perentorio sancito per opporsi o impugnare un atto di riscossione mediante ruolo o comunque di riscossione coattiva, produce soltanto l'effetto sostanziale dell'irrevocabilità del credito, ma non determina la`conversione del termine di prescrizione breve eventualmente previsto in quello ordinario decennale. Il principio si applica con riguardo a tutti gli atti di riscossione mediante ruolo, di [ ... leggi tutto » ]



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca