Carte di credito revolving che non pago da cinque mesi

Non ho pagato da cinque mesi le rate delle carte di credito revolving agos e american express.

Ora non ho soldi per pagare.

Che cosa mi può succedere?

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su carte di credito revolving che non pago da cinque mesi. Clicca qui.

Stai leggendo Carte di credito revolving che non pago da cinque mesi Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 13 novembre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 1 maggio 2017 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - domande e risposte del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare questo link. Ma puoi anche commentare o porre una domanda con le tue credenziali Facebook, Twitter, o Google+.

  • rosamaria cossu 10 gennaio 2015 at 12:28

    Buon giorno il 17 ottobre 2014 ho ricevuto da Equitalia tramite posta ordinaria -comunicazione(1) preliminare all’avvio delle procedure esecutive e cautelari. Mi dicono di un bollo auto 2008-2009 non pagato debito iscritto a ruolo e notificato in data 7/12/2013. Vorrei sapere per favore (sono residente in Lombardia) se devo pagare o nel frattempo tale obbligo è caduto in prescrizione ,in tal caso come devo procedere? Rosamaria 10/01/2015

    • Ludmilla Karadzic 10 gennaio 2015 at 13:09

      Prima di qualsiasi considerazione è necessario acquisire le informazioni necessarie presso l’ufficio preposto alla riscossione della Tassa Automobilistica della Regione Lombardia. Con un accesso agli atti può chiedere copia dell’attestato di notifica dell’accertamento (avviso bonario con invito al pagamento) precedente l’iscrizione a ruolo.

      Infatti se è vero che la decadenza del potere della Regione di esigere il versamento del bollo auto è limitata ad un triennio, una eventuale corretta notifica, in questo lasso di tempo, dell’accertamento relativo all’omesso pagamento della tassa, con invito bonario alla regolarizzazione dell’obbligo evaso, ne interrompe i termini.

      Se non v’è stato accertamento, sarà allora necessario presentare ad Equitalia istanza finalizzata ad ottenere copia della cartella esattoriale: ciò che conta è la data di esecutività del ruolo, ovvero la data in cui il debito iscritto a ruolo è stato affidato ad Equitalia per la riscossione. La data di esecutività non può essere posteriore al periodo triennale di decadenza (31 dicembre 2012).




Cerca