Bonifico non eseguito e successivo pignoramento del conto corrente


Brutte notizie per i debitori che, nel tentativo di evitare il pignoramento del proprio conto corrente dispongono un bonifico in favore di un soggetto fiduciario. Infatti, qualora la banca non esegue e il creditore pignora successivamente il saldo di conto corrente del debitore, la banca non è tenuta nemmeno a risarcire il danno procurato al correntista.

E’ quanto si evince dalla lettura dell’ordinanza 5152/2018 della Corte di cassazione. A parere dei giudici, se il debito nei confronti del creditore, che ha agito esecutivamente, era già maturato prima della disposizione del bonifico, allora il debitore sottoposto ad azione esecutiva, concretizzatasi nel successivo pignoramento del conto corrente, era perfettamente consapevole di questa esposizione debitoria.

Pertanto, scrivono i giudici nell’ordinanza, al momento della disposizione del bonifico, nel patrimonio del debitore rientravano già i debiti maturati in epoca antecedente alla disposizione del bonifico e fra i rapporti giuridici che compongono il patrimonio rientrano tanto quelli attivi, che comportano un diritto del titolare, quanto quelli passivi, che comportano invece un suo obbligo (al pagamento del debito debito).

Ne consegue, concludono gli estensori dell’ordinanza, che non si è verificato alcun danno al patrimonio del debitore per non avere la banca tempestivamente eseguito la disposizione del bonifico, perché i debiti precedenti al bonifico già gravavano in senso negativo sul patrimonio del ricorrente.

Suggeriamo noi, rivolgendoci ai debitori in odore di pignoramento, di controllare sempre che, nella fase di svuotamento del conto corrente, il bonifico verso il vostro fiduciario vada a buon fine. Oppure di prelevare per tempo le somme in denaro contante da riversare altrove.

8 Marzo 2018 · Simonetta Folliero



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su bonifico non eseguito e successivo pignoramento del conto corrente. Clicca qui.

Stai leggendo Bonifico non eseguito e successivo pignoramento del conto corrente Autore Simonetta Folliero Articolo pubblicato il giorno 8 Marzo 2018 Ultima modifica effettuata il giorno 8 Marzo 2018 Classificato nella categoria pignoramento del conto corrente bancario o postale Inserito nella sezione pignoramento

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)