La vulnerabilità di sicurezza delle carte Bancomat dotate di banda magnetica

Indice dei contenuti dell'articolo


POS BANCOMAT

La prime carte BANCOMAT (o l’equivalente BancoPosta) immesse sul mercato sono dotate solo di una banda magnetica. Nella banda magnetica vengono memorizzati i dati di addebito: tipicamente l’identificativo del cliente, quello dell’intermediario emittente (l’istituto bancario o Poste Italiane) ed il numero di conto corrente, visto che uno stesso cliente può essere intestatario di più rapporti presso il medesimo intermediario. A questa terna di informazioni corrisponde uno ed un solo PIN che è la sequenza di cinque cifre (segreta) fornita all’utilizzatore per autorizzare il prelievo di banconote dal distributore automatico (ATM – Automated Teller Machine).

La banda magnetica della carta Bancomat è facilmente clonabile. Al malfattore basta inserire nel lettore o “card reader” (in pratica, la fessura dove bisogna introdurre la carta) uno “skimmer”, un piccolo dispositivo, cioè, in grado di leggere i dati della banda magnetica. Per conoscere il PIN, e quindi poter prelevare le banconote, diverse sono le tecniche disponibili: una tastiera sottilissima che ricopre quella vera e registra i tasti premuti o una videocamera che riprende la digitazione. Con la tecnologia wireless, poi, i dati necessari alla clonazione (contenuto memorizzato nella banda magnetica e video sequenza di digitazione del PIN) possono essere trasmessi a breve distanza, ad esempio ad un computer posizionato all’interno di un’auto in sosta.

21 Dicembre 2014 · Simone di Saintjust

Indice dei contenuti dell'articolo


Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su la vulnerabilità di sicurezza delle carte bancomat dotate di banda magnetica. Clicca qui.

Stai leggendo La vulnerabilità di sicurezza delle carte Bancomat dotate di banda magnetica Autore Simone di Saintjust Articolo pubblicato il giorno 21 Dicembre 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 4 Ottobre 2017 Classificato nella categoria carte di credito di debito (bancomat) e carte revolving Inserito nella sezione assegni cambiali e conti correnti

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)