Avvio attività – La scelta della forma giuridica

Una delle prime scelte che deve fare chi avvia una attività in proprio è quella della forma giuridica che dovrà assumere la gestione. Si tratta di stabilire, in pratica, se lavorare individualmente o associarsi con altre persone, costituendo una società.

Se si sceglie quest’ultima soluzione, occorre inoltre decidere il tipo di società da costituire: società di capitale o società di persone (Snc, Sas, società semplice).

E' importante avere le idee chiare sulla forma giuridica che si intende assumere, poiché le scelte effettuate all'inizio possono rivelarsi, in un secondo momento, inadeguate se non addirittura antieconomiche. Infatti, l'errore nella scelta della forma giuridica può determinare un sottodimensionamento o un sovradimensionamento dell'impresa che può generare, in entrambi i casi, ulteriori costi.

Pertanto, è opportuno non trascurare di analizzare una serie di elementi, tra cui:

  • la responsabilità patrimoniale: si dovrà decidere se limitare la responsabilità patrimoniale al capitale sottoscritto o coinvolgere l'intero patrimonio personale dell'imprenditore;
  • la convenienza fiscale: la tassazione diretta, pur coinvolgendo la stessa categoria di reddito (quello d'impresa), varia a seconda della forma giuridica assunta; relativamente all'Irpef, ad esempio, le società di persone sono tassate in modo diverso (“per trasparenza”) rispetto alle ditte individuali;
  • le prospettive economiche e finanziarie dell'attività aziendale: se per l'esercizio dell'attività servono ingenti capitali sarà preferibile scegliere una forma giuridica più evoluta, e quindi costituire una società.

Alla luce di tali considerazioni, si analizzano, di seguito, dal punto di vista giuridico, le principali caratteristiche della ditta individuale e delle società di persone e i vantaggi conseguibili scegliendo una forma rispetto all'altra.

Si tralasciano le società di capitali la cui trattazione esula dalla finalità della presente pubblicazione.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Contenuti correlati

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su avvio attività – la scelta della forma giuridica. Clicca qui.

Stai leggendo Avvio attività – La scelta della forma giuridica Autore Giorgio Valli Articolo pubblicato il giorno 31 luglio 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 5 aprile 2018 Classificato nella categoria avvio attività Inserito nella sezione fisco, tributi e contributi.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)
  • marilena 2 marzo 2010 at 15:42

    buongiorno amici avrei bisogno di una info…ho letto da qlc parte che se l’amministratore di una s.a.s ha la residenza coincidente cn la sede legale della società, le utenze domestiche si possono scaricare in parte.
    e’ vero? mi potete aiutare? ci sono indirizzi web dove guardare?
    grazie

  • renato 6 ottobre 2008 at 14:47

    in una societa commerciale sas il socio accomodante anche seè coniuge della socia puo prestare la sua opera nel lavoro? puo la societa assumere un figlio maggiorenne anche se vive nello stesso tetto? grazie

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca