La guida al ricorso per multe da autovelox

Si ragiona spesso sull'efficacia del sistema degli autovelox e sulla validità delle multe elevate con questo strumento elettronico.

Questi apparecchi di rilevazione costituiscono un vero e proprio sollazzo per le casse delle pubbliche amministrazioni locali.

La loro utilizzazione diffusa viene ritenuta, almeno in via potenziale, conforme alla legge.

Per cui, nel tempo continueranno ad essere messe a punto apparecchiature sempre più sofisticate e di certo si estenderà notevolmente l'ambito territoriale in cui la macchina multavelox si sostituirà alla contestazione immediata dei verbali.

Non tutti i tribunali di competenza, però, la pensano allo stesso modo quando si tratta di punire un trasgressore.

Perciò, l'obiettivo di questo articolo è informare sull'argomento, per approfondire al lettore tutto ciò che riguarda gli strumenti di accertamento delle violazioni del codice della strada, come autovelox e tutor, e le opportunità per un ipotetica irregolarità al fine di un ricorso.

Argomenti correlati

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su la guida al ricorso per multe da autovelox. Clicca qui.

Stai leggendo La guida al ricorso per multe da autovelox Autore Marzia Ciunfrini Articolo pubblicato il giorno 6 giugno 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 1 ottobre 2017 Classificato nella categoria contenzioso ricorso opposizione al verbale di multa Inserito nella sezione Multe - accertamento infrazione e notifica del verbale.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)
  • Anonimo 28 marzo 2019 at 17:55

    Mi scappa da ridere a leggere il consiglio di non fare ricorso a sanzioni relative all’Autovelox comminate dalla polizia locale di Trento Bondone. Lo si fa eccome quando le postazioni non sono segnalate e per altre anomalie, anche sulla manutenzione e revisione delle apparecchiature. Ovvio che se uno offende qualche rappresentante del Corpo dei Vigili Urbani che svolge il suo prezioso compito in questo e altri campi e sostiene che la postazione non era visibile si da la zappa sui piedi da solo….. ma, ribadisco il cittadino ha il sacrosanto diritto di farsi rispettare anche perchè molte norme sono perlomeno discutibili o assurde.

    • Ludmilla Karadzic 28 marzo 2019 at 18:08

      Felici che l’argomento le strappi un sorriso.



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca