Autovelox » Può rispondere di truffa la società che lo occulta

Può rispondere di truffa la società fornitrice di autovelox che ne occulta il posizionamento. Inoltre è ritenuto legittimo il sequestro della strumentazione, nonostante la regolarità della stessa.

Lo ha sancito la Corte di Cassazione la quale, con la sentenza 22158 del 23 maggio 2013, ha sancito che: Può essere perseguita per truffa la società che fornisce e ed esegue il posizionamento dell’autovelox in autovetture in modo tale da essere occultati agli ignari automobilisti. Pertanto, è legittimo il sequestro, nonostante la «regolarità» dell’apparecchiatura.

La Suprema Corte ha in particolare sottolineato che un bene avente natura lecita (in quanto regolarmente tarato e conforme ai paradigmi normativi) non può seguire la sorte processuale dei presunti autori che di quel bene hanno fatto un uso illecito.

Risponde di truffa la società che occulta l’autovelox »Il fatto

I giudici di Piazza Cavour hanno ritenuto infondato il ricorso di un ventiseienne contro la decisione del Tribunale del riesame di Cosenza che respingeva l’istanza di dissequestro e la restituzione di sei apparecchi di rilevamento di velocità su strada, sottoposti a sequestro preventivo giusto decreto del Gip.

Anche la seconda sezione penale ha ritenuto il ricorrente colpevole del reato di truffa consistente nella rilevazione della velocità attraverso gli strumenti che, nonostante fossero regolari, erano posizionati in modo tale da essere occultati agli ignari automobilisti (in autovetture e pc, all’interno di esse).

Secondo gli Ermellini, in tal senso, un bene avente natura lecita (in quanto regolarmente tarato e conforme ai paradigmi normativi) non può seguire la sorte processuale dei presunti autori che di quel bene hanno fatto un uso illecito.

Di conseguenza, gli autovelox si prestano, proprio in ragione di tale nesso di interdipendenza con il reato, a essere assoggettati a vincolo reale sia quale corpo dei reato sia quale cosa pertinente al reato la cui libera disponibilità può agevolare la commissione di altri reati della stessa specie di quello per cui si procede.

Risponde di truffa la società che occulta l’autovelox » Considerazioni

Alla luce di questa cristallina decisione che riflette in maniera evidente il sentire comune, è ora di dire basta con autovetture civetta e macchinette occultate per “far cassa” che poco hanno a che fare con la sicurezza stradale

5 Giugno 2013 · Paolo Rastelli

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Autovelox e il ricorso » Tutto quello che non volevano farti sapere
Si ragiona spesso sull'efficacia del sistema degli autovelox e sulla validità delle multe elevate con questo strumento elettronico. Questi apparecchi di rilevazione costituiscono un vero e proprio sollazzo per le casse delle pubbliche amministrazioni locali. La loro utilizzazione diffusa viene ritenuta, almeno in via potenziale, conforme alla legge. Per cui, nel tempo continueranno ad essere messe a punto apparecchiature sempre più sofisticate e di certo si estenderà notevolmente l'ambito territoriale in cui la macchina multavelox si sostituirà alla contestazione immediata dei verbali. Non tutti i tribunali di competenza, però, la pensano allo stesso modo quando si tratta di punire un ...

Multa da autovelox o telelaser » Per contraddire i vigili non serve querela di falso
In ambito di multa elevata tramite apparecchiature autovelox o telelaser, non valgono come piena prova le dichiarazioni degli agenti accertatori solo nelle note difensive di causa, secondo cui l'apparecchio era segnalato correttamente. Come accennato in diversi articoli, le postazioni della polizia, dotate di strumenti di controllo elettronico della velocità, come appunto autovelox e telelaser, devono essere preventivamente segnalate con la dovuta cartellonistica. Il mancato rispetto di queste regole, rende la multa nulla. Con la sentenza 3191/14, poi, il tribunale di Torino ha chiarito un altro importante aspetto, il quale potrebbe agevolare la possibilità di proporre ricorso giudiziario. Per poter intendere ...

Autovelox » Illegittimi gli strumenti per localizzarlo? Dipende
Divieto di strumenti per localizzare l'autovelox a bordo della propria auto? Dipende a seconda delle particolarità dell'apparecchio. L'illegittimità dell'apparecchio rivelatore della posizione di autovelox, infatti, va provata in concreto guardando alle caratteristiche del dispositivo. Questo l'orientamento della Corte di Cassazione espresso con sentenza 3583/14. Anti Autovelox: Illegittimi? Una società viola la legge per aver fatto uso del dispositivo anti autovelox ritenuto in grado di localizzare gli strumenti elettronici e dunque di consentire al conducente di eludere i controlli di velocità degli autoveicoli. La società in seguito a condanna in appello ricorre per cassazione, sostenendo che l'apparecchio, non diversamente dai normali ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su autovelox » può rispondere di truffa la società che lo occulta. Clicca qui.

Stai leggendo Autovelox » Può rispondere di truffa la società che lo occulta Autore Paolo Rastelli Articolo pubblicato il giorno 5 Giugno 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 13 Luglio 2017 Classificato nella categoria multe da autovelox t-red tutor photored telelaser scout speed Inserito nella sezione Multe - accertamento infrazione e notifica del verbale

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)