Terremoto in Abruzzo - Guida pratica agli indennizzi, agli aiuti per la prima casa, alla sospensione del mutuo, delle tasse, delle ritenute IRPEF, dei contributi INPS ed INAIL [Commento 1]

  • newsbox 9 aprile 2009 at 11:28

    I MUTUI VANNO ESTINTI E NON POSTICIPATI

    Il Capo dello Stato Giorgio Napolitano è arrivato a L'Aquila. Sta incontrando il Capo dipartimento della Protezione civile Guido Bertolaso, il presidente della Regione Abruzzo, Giovanni Chiodi, il sindaco dell'Aquila Massimo Cialente e l'Arcivescovo della città monsignor Giuseppe Molinari.

    Intanto è stata un'altra notte di paura. Molte le scosse sismiche avvertite anche sulla costa adritaica dove la gente è andata a dormire in spiaggia. Il capo dell'opposizione Dario Franceschini ha detto che chi non rispetta le norme antisismiche deve essere punito.

    I mutui: il ministro La Russa in una puntata di Porta a Porta ha preso l'impegno di far cancellare i mutui a carico dei terremotati. Il giorno dopo si parlava di posticipo delle rate e c'è che paga anche 1100 al mese per dei muri che, oggi, non esistono più . Coloro che non hanno più una casa sbriciolata dal violento sisma di lunedi notte che ha provocato, finora, 278 morti, non devono più nulla a nessuno. I mutui vanno cancellati e non certo posticipati. Non si può far pagare alla popolazione ciò che non ha più .

    Se qualcuno dovrà estinguerli questi sono, a nostro avviso, i titolari delle imprese che hanno costruito edifici che oggi, dopo la potente scossa di terremoto, sembrano solo fogli di ostia.

1 2 3 84

Torna all'articolo