Romena violentata da italiano

Una ragazza rumena, dipendente di una cooperativa di servizi, è stata aggredita e violentata in call center della capitale, dove la donna lavora come addetta alle pulizie, dal convivente della responsabile del call-center, un italiano di 39 anni, arrestato dalla polizia poco dopo.

La ragazza aveva appena iniziato a fare le pulizie del locale che si trova vicino piazza Vescovio quando è stata aggredita alle spalle da un uomo che, minacciandola con un taglierino, l'ha costretta a subire violenza sessuale.

Subito dopo la violenza la donna ha chiesto soccorso in un bar poco distante dal call center ed ha chiamato la Polizia.

Le indagini, avviate dalla squadra mobile, hanno consentito di identificare l'aggressore, convivente della responsabile del call center.

15 maggio 2008 · Patrizio Oliva

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su romena violentata da italiano.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • Alessio in Asia 25 maggio 2008 at 15:47

    Soprassiedo al commento dell'insultatore (da sempre ritengo che l'insulto gratuito è la migliore carta d'identità per qualificare l'insultatore).

    Karalis coglie il punto tragico dell'informazione italiana.

    Perchè se una straniera viene stuprata da un italiano la notizia non suscita una disapprovazione generale, mentre quando succede il contrario (straniero che stupra italiana) la notizia viene spalmata sulle prime pagine dei giornali e ripresa da tutti i mezzi d'"informazione",
    l'italiano medio la commenta al bar mentre beve un cappuccino ("stranieri di merda, bisogna cacciarli via a calci un culo")
    e gli "imprenditori della paura" (la casta al poterei politici ) ci fanno un decreto legge o ci basano una campagna elettorale?

    Che sia forse razzismo, o zenofobia?

1 2 3