Salve,vorrei il vostro parere su un guaio che sto subendo e dal quale non sembro avere via d'uscita

  • egle76 5 ottobre 2011 at 20:39

    Salve,vorrei il vostro parere su un guaio che sto subendo e dal quale non sembro avere via d'uscita.Mio padre ha emesso nell'anno 2002 un assegno senza provvista,laPrefettura spedì una lettera di contestazione,notificata al portiere e mai ricevuta in casa.Nel 2007, invece,arrivò l'ordinanza,notificata al portiere (diverso dal precedente) e riportante la sanzione.Il portiere la ritirò firmandola e la consegnò nelle mani di una parente di un omonimo,stesso residence di 10 scale, 160 famiglie, stesso nome e cognome,indirizzo e numero civico ma diversa scala (non indicata dalla Prefettura nell'indirizzo del destinatario).Gli avvocati dicono che la Prefettura ha notificato correttamente al portiere e che quest'ultimo in buona fede ha sbagliato,e, che, pur se quest'ultimo testimonia e riporta il registro delle corrispondenze con la firma del parente dell'omonimo,noi perderemmo se facessimo ricorso.Così da 500 euro di sanzione al 2007 (mai ricevuta) adesso sono costretta a pagare 1000 euro alla serit.

    • dott. Giorgio Valli 6 ottobre 2011 at 04:46

      La procedura di notifica al portiere prevede sempre il contestuale avviso al destinatario. Dunque, a mio parere, la notifica non è stata correttamente perfezionata se suo padre non ha ricevuto, successivamente, la raccomandata informativa sull'avvenuta consegna a terzi dell'atto a lui destinato.

      Molto probabilmente, gli avvocati saranno del parere che le spese legali per evitare l'aggravio di 500 euro (anche se la sentenza dovesse essere favorevole e con vittoria parziale di spese) supererebbero l'importo stesso. E per questo ritengono, forse, più conveniente non avviare un contenzioso.

      Ma se si tratta di una questione di principio ...

    • egle76 11 ottobre 2011 at 15:28

      Buongiorno e grazie della cortese risposta, la notifica in questione è avvenuta nel 2007 quando non erano tenuti a mandarci un avviso di notifica a terzi.Non abbiamo opposto ricorso,ma ci creda,c'è rimasta tanta rabbia e, al momento, mio padre è in ospedale per un brutto male e non sappiamo proprio come chiedergli questa somma ingente.

1 2 3

Torna all'articolo

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum