Pignoramento dello stipendio - esempi pratici

Regole ed esempi di calcolo per il pignoramento dello stipendio - Classificazione dei debiti in ordinari, esattoriali ed alimentari

Per comprendere appieno i meccanismi di calcolo della quota effettivamente pignorabile dello stipendio bisogna partire innanzitutto dalla classificazione dei debiti assunti nei confronti del soggetto procedente. Parliamo di debiti ordinari quando il creditore è una banca, un privato o una finanziaria. Siamo quindi nel novero dei prestiti concessi e [ ... leggi tutto » ]

Regole ed esempi di calcolo per il pignoramento dello stipendio - Cosa deve intendersi per reddito da stipendio percepito dal debitore

Quando nel seguito scriveremo di reddito da stipendio percepito dal debitore, ci riferiremo sempre a quanto mensilmente erogato dal datore di lavoro o dall'INPS rispettivamente a titolo di stipendio, al lordo di eventuali cessioni del quinto, prestiti delega, pignoramenti presso terzi già azionati e al netto delle ritenute fiscali [ ... leggi tutto » ]

Regole ed esempi di calcolo per il pignoramento dello stipendio - La capienza residuale per i pignoramenti azionabili

Passiamo ora alla definizione di capienza residua per i pignoramenti azionabili: la capienza residua per i pignoramenti azionabili è pari alla metà del reddito mensilmente percepito a titolo di stipendio (come già precisato, al lordo di eventuali cessioni del quinto e prestiti delega e al netto delle ritenute fiscali [ ... leggi tutto » ]

Regole ed esempi di calcolo per il pignoramento dello stipendio - La quota teorica massima pignorabile per i debiti ordinari, esattoriali ed alimentari

Per quanto attiene i debiti ordinari (lo ricordiamo, quelli assunti con banche, privati e finanziarie) la quota teorica massima pignorabile dello stipendio è pari ad un quinto (20%) del reddito percepito mensilemente dal lavoratore. Ad esempio, a fronte di un reddito mensile di 1500 euro, il lavoratore dipendente si [ ... leggi tutto » ]

Regole ed esempi di calcolo per il pignoramento dello stipendio - Gli elementi in base ai quali il giudice è chiamato a stabilire l'entità della quota effettivamente pignorabile

Dal datore di lavoro (o dall'INPS) il giudice deve acquisire informazioni circa il reddito da stipendio percepito dal debitore esecutato, includendo le eventuali cessioni del quinto in corso e i possibili pignoramenti che già insistono sullo stipendio del debitore nei confronti del quale si procede. Naturalmente, il giudice conosce, [ ... leggi tutto » ]

Regole ed esempi di calcolo per il pignoramento di stipendi - Capienza in caso di concorso di più pignoramenti

Se il creditore procedente agisce nei confronti del debitore per un credito ordinario, e gli viene assegnata una quota effettiva uguale alla quota massima teorica (pari ad un quinto dello stipendio), un successivo creditore per debiti ordinari potrà reclamare una quota dello stipendio del debitore solo dopo che il [ ... leggi tutto » ]

Regole ed esempi di calcolo per il pignoramento di stipendi - Esempi pratici

Di seguito, alcuni esempi pratici finalizzati ad illustrare i meccanismi di calcolo della quota effettivamente pignorabile dello stipendio, con o senza cessione del quinto in corso, con o senza pignoramenti pregressi. Stipendio percepito 1.200 Componente pignorabile 1.200 Cessione quinto in corso nessuna Pignoramento per crediti alimentari in corso nessuno [ ... leggi tutto » ]