Pignorabilità della pensione di invalidità in seguito a inadempimento nel versamento dell'assegno di mantenimento

Il coniuge cui spetta la corresponsione periodica dell'assegno di mantenimento, dopo la costituzione in mora a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento del coniuge obbligato e inadempiente per un periodo di almeno trenta giorni, può notificare il provvedimento in cui è stabilita la misura dell'assegno ai terzi tenuti a corrispondere periodicamente somme di denaro al coniuge obbligato con l'invito a versargli direttamente le somme dovute, dandone comunicazione al coniuge inadempiente.

Questo vale anche nel caso in cui il coniuge obbligato e inadempiente percepisca pensioni, indennità, sussidi o compensi di qualsiasi specie.

I soggetti (compresi anche gli enti previdenziali tenuti alla corresponsione di trattamenti pensionistici, indennità, sussidi o compendi di qualsiasi specie) ai quali sia stato notificato il provvedimento in cui è stabilita la misura dell'assegno e l'invito a pagare direttamente al coniuge cui spetta la corresponsione periodica, non possono versare a quest'ultimo oltre la metà delle somme dovute al coniuge obbligato, comprensive anche degli assegni e degli emolumenti accessori.

In particolare, data la natura prevalentemente assistenziale dell'assegno di mantenimento, discende la sua inclusione nel novero dei crediti di natura alimentare per i quali è prevista la pignorabilità fino alla concorrenza di un terzo al netto della ritenute.

Pertanto la pensione di invalidità è pignorabile e, nel caso particolare in cui il credito per il quale si procede origina dal mancato versamento dell'assegno di mantenimento, la quota di pignorabilità massima risulta pari ad un terzo dell'importo netto.

Questo l'orientamento della Corte di cassazione emerso dalla sentenza numero 25043/11.

18 settembre 2014 · Ornella De Bellis

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Raccolte di altri articoli simili - clicca sul link dell'argomento di interesse

, , , , , , ,

Approfondimenti e integrazioni

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su pignorabilità della pensione di invalidità in seguito a inadempimento nel versamento dell'assegno di mantenimento. Clicca qui.

Stai leggendo Pignorabilità della pensione di invalidità in seguito a inadempimento nel versamento dell'assegno di mantenimento Autore Ornella De Bellis Articolo pubblicato il giorno 18 settembre 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 30 aprile 2017 Classificato nella categoria pignoramento di stipendi e pensioni Inserito nella sezione pignoramento del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca