Notifica degli atti a mezzo del servizio postale - la busta verde

I luoghi in cui può essere effettuata la notifica dell'atto

Cominciamo col dire che la notifica di un atto deve essere effettuata presso la residenza anagrafica del debitore. E' pur vero che quando l'atto ha origine  da debiti di natura tributaria la sua notifica va eseguita presso il domicilio fiscale del contribuente e questo potrebbe non coincidere con la [ ... leggi tutto » ]

La notifica dell'atto a mezzo posta

Si tratta della procedura di notifica ormai più frequentemente utilizzata. Regolata dall'articolo 149 del codice di procedura civile, si effettua nelle norme previste dalla legge 20 novembre 1982, numero 890, e ad essa possono ricorrere le pubbliche amministrazioni ed Equitalia. Presuppone la collaborazione fra l'agente notificatore e l'agente postale.  L'agente notificatore può [ ... leggi tutto » ]

Notifica degli atti a mezzo posta - La busta verde può essere consegnata a chiunque apre la porta

Le norme vigenti, ovvero, per quel che qui ci interessa,  la legge 20 novembre 1982, numero 890, riporta all'articolo 7 che: L'agente postale consegna il piego nelle mani proprie del destinatario, anche se dichiarato fallito. Se la consegna non può essere fatta personalmente al destinatario, il piego e' consegnato, [ ... leggi tutto » ]

La notifica si ha per eseguita decorsi dieci giorni dalla data di spedizione della lettera raccomandata

La notifica si ha per eseguita decorsi dieci giorni dalla data di spedizione della lettera raccomandata di cui al secondo comma ovvero dalla data del ritiro del piego, se anteriore. Nel caso, invece, che durante la permanenza del piego presso l'ufficio postale (o una sua dipendenza) il destinatario o [ ... leggi tutto » ]

La seconda raccomandata di avviso nella procedura di notifica degli atti a mezzo servizio postale (indiretta)

E' bene subito chiarire che la questione dell'obbligatorietà della raccomandata informativa, qui discussa, si riferisce alla notifica effettuata per posta, ma sempre tramite soggetti abilitati: non si tratta, cioè, della notifica effettuata direttamente da Equitalia tramite raccomandata a/r. La Corte Costituzionale, nel settembre 1998, dichiarò la parziale illegittimità costituzionale [ ... leggi tutto » ]

Momento in cui deve considerarsi perfezionata la notifica postale del'atto

La Corte Costituzionale, con sentenza del 26 novembre 2002, numero 477 ha dichiarato l'illegittimità costituzionale del combinato disposto dell'articolo 149 del codice di procedura civile e dell'articolo 4, comma terzo, della legge 890/82, nella parte in cui prevede che la notifica si perfeziona, per il notificante, alla data di [ ... leggi tutto » ]

Considerazioni sulla notifica degli atti a mezzo del servizio postale

C'è da chiedersi, innanzitutto, quale tutela ulteriore garantisca, al destinatario dell'atto, la procedura di notifica a mezzo posta nella parte in cui prevede l'intervento dell'agente notificatore. Ricordo, ne abbiamo parlato in apertura di articolo, che l'agente notificatore è quel soggetto "abilitato" che prende la busta verde e la compila [ ... leggi tutto » ]

La Corte di Cassazione sancisce la legittimità della notifica effettuata direttamente da Equitalia con raccomandata AR

L'orientamento espresso dai giudici di piazza Cavour con sentenza numero 1091 del 17 gennaio 2013 pone una pietra tombale sulle aspettative di molti. E una plateale sconfessione di sentenze, quantomeno originali, sfornate da Commissioni Provinciali troppo attente alla forma, più che alla sostanza. La cartella esattoriale può essere notificata, [ ... leggi tutto » ]

Notifica degli atti a mezzo posta - Chi insiste sulle illegittimità della notifica diretta

Ho sempre nutrito una autentica e sincera ammirazione per Yokoi Shoichi. Pari all'antipatia che suscitano in me soggetti adusi a liquidare, con poche battute del tipo levati l'elmetto ché la guerra è finita lo sforzo, nel caso specifico intellettuale, di chi onestamente crede in quello che scrive. E' con [ ... leggi tutto » ]