Multa ad uno scooterista indiano » Modifiche al casco causa turbante

Multa a un ciclomotorista sikh - Sanzioni

Un cittadino indiano, un sikh, aveva tolto l'imbottitura per evitare di togliersi il turbante. Ottanta euro di multa, fermo amministrativo dello scooter e confisca del casco.

Multa a un ciclomotorista sikh - Il fatto

Aveva modificato il casco da moto per fargli contenere la sua lunga capigliatura, ma la spiegazione non ha convinto la polizia municipale di Treviso.

A incappare nei controlli degli agenti, è stato uno scooterista di nazionalità indiana e di religione sikh, circostanza, quest'ultima, che, così come ha cercato di spiegare ai vigili, gli impedirebbe di liberarsi dallo scomodo turbante.

Per farci entrare la testa, dunque, lo straniero aveva trovato un metodo ingegnoso.

Aveva ricavato lo spazio necessario sotto il guscio del casco togliendo l'imbottitura di serie, senza considerare che, però, in questo modo, lo strumento protettivo avrebbe perso l'omologazione e quindi la conformità di legge alle norme di sicurezza.

Parametro, quest'ultimo, che è ovviamente l'unico sul quale si è fondata la decisione degli agenti, i quali non hanno potuto far altro che procedere secondo quanto prevede il codice della strada.

Fermo amministrativo dello scooter per due mesi, multa di 80 euro e confisca del casco creato ad hoc.

Ora, speriamo non venga in mente a qualche talebana di guidare la macchina con il burqa!

22 aprile 2013 · Patrizio Oliva

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su multa ad uno scooterista indiano » modifiche al casco causa turbante.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.