Prestito negato per un vecchio fallimento

Pochi giorni fa ho richiesto in due diverse banche un piccolo finanziamento, ma mi è stato rifiutato, e facendo delle indagini risulta un mio fallimento quale socio di fatto in una ditta individuale, avvenuto nel 1986 (per un contenzioso con dei dipendenti).

Chiuso il fallimento nel 1998 ho dovuto attendere il 2005 per presentare tramite un avvocato l'istanza per essere riabilitato. Questa poi é stata accolta ma ne rimane ancora la traccia a distanza di ben 26 anni.

Cosa potrei fare per togliermi di dosso quest'infamia? All'epoca, quantunque ne avessi avuto i requisiti non potei difendermi perché non avevo un centesimo, tanto meno fiducia negli avvocati perché non seppero difendermi.

Probabilmente mi resterà la chance di emigrare in Australia, ammesso che non siano chiuse le frontiere.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Raccolte di altri articoli simili - clicca sul link dell'argomento di interesse

, , , , , , ,

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su prestito negato per un vecchio fallimento. Clicca qui.

Stai leggendo Prestito negato per un vecchio fallimento Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 24 ottobre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 9 dicembre 2016 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - domande e risposte del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


cerca