Conseguenze del mancato pagamento del mutuo e tempi di permanenza in crif

Lei, sua moglie e sua madre rimarrete iscritti alla CRIF per tre anni a partire dalla scadenza del contratto di mutuo, o per tre anni a partite dalla data dell'ultima comunicazione di messa in mora del creditore, se successiva alla scadenza del contratto di mutuo.

A cosa andate incontro? Innanzitutto al pignoramento ed alla vendita all'asta dell'immobile per cui è stato erogato il mutuo. La banca porrà certamente in essere un'azione esecutiva finalizzata ad espropriare l'immobile gravato da mutuo ipotecario non pagato.

Poi, non potrete accedere ad alcun ulteriore finanziamento (mutuo, prestito personale, credito al consumo, fido bancario, carta revolving) per tutto il tempo di permanenza dei vostri nominativi nella Centrale Rischi di Intermediazione Finanziaria (CRIF o elenco dei cattivi pagatori).

Ed anche dopo la cancellazione, non è detto che potrete ottenere altri finanziamenti.

16 novembre 2012 · Simone di Saintjust

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca