Canone RAI – come evitare il pagamento per un apparecchio TV in disuso [Commento 29]

  • PAUL 26 aprile 2009 at 13:04

    da 7 anni ho cambiato reidenza e periodicamente quando passo dall'appartamento trovo bollettini lettere o cartelle esattoriali, ma io il televisore non ce l'ho!
    come faccio a liberarmi da sta angoscia? e a che titolo un finanziere o (messo comunale) entra nel mio appartamento a ispezionarmi casa?

    • weblog admin 26 aprile 2009 at 13:37

      Non c'è alcun rimedio. Devi solo buttare le comunicazioni nella spazzatura. Hanno un sistema informativo che fa davvero schifo.

      Io qui a Roma, alcuni annni fa, mi recai più volte negli uffici del S.A.T. per spiegare che a casa mia l'abbonamento era a nome di mia moglie. Loro, infatti, pretendevano il pagamento anche a nome mio (due abbo, figuriamoci!!!).

      Mi riferirono che bastava fare la voltura a nome mio. Cosa che feci subito. Dopo un pò arrivarono le richieste a mia moglie chiedendo spiegazioni sul perchè non pagasse più il canone e intimando sanzioni ed ispezioni.

      Così mi son messo l'animo in pace. Non apro nemmeno più le loro missive.

      Per quel che riguarda le ispezioni della guardia di finanza si tratta di leggende metropolitane: per entrare, a qualsiasi titolo, nell'abitazione di un soggetto che non è un latitante occorre un mandato del giudice ...

      Bisogna solo fare attenzione alle telefonate. Qualche call center, su mandato del S.A.T. di Torino, telefona a casa per chiedere, di solito millantando una rilevazione statistica (quelle che fa di solito l'Auditel), se è stata vista una qualche trasmissione. In questo modo hanno fregato qualcuno ...

1 27 28 29 30 31 33

Torna all'articolo