Come chiedere una consulenza gratuita

Per richiedere una consulenza gratuita è necessario inserire il proprio quesito nei forum tematici o a commento di articoli che trattano argomenti pertinenti nel blog.

Ora, al solo scopo di limitare lo spam, coloro che intendono avviare una discussione nel forum, o commentare un articolo del blog, devono autenticarsi.

Dunque, la prima cosa da fare è registrarsi al sito. Cliccando qui, verrà visualizzato un pannello simile a quello indicato nella figura sottostante. Bisognerà scegliere un nome utente (il dato che verrà richiesto come credenziale in occasione di un successivo accesso, insieme alla password) ed una e-mail valida a cui verrà spedita la prima password (che potrà essere successivamente modificata con una più semplice da ricordare) e quindi cliccare sul tasto "Registrati".

registrazione

Dopodiché sarà necessario effettuare il login. Cliccando qui, verrà visualizzato un pannello come quello indicato nella figura sottostante. Bisognerà inserire il nome utente scelto (o l'e-mail indicata per ottenere la prima password), fornire la password che è stata trasmessa via e-mail e cliccare sul tasto "Login".

login

Si può saltare la fase di registrazione e di login, accedendo direttamente con un account Facebook, (da qualche tempo ci si può "loggare" anche con un account Twitter) o Google+ ed utilizzando una delle icone indicate dalla freccia. Basterà cliccare qui e scegliere l'icona del social network con il quale si preferisce effettuare l'autenticazione.

login con social network

Il rovescio della medaglia, tuttavia, è che l'autore della domanda sarà indicato con l'account Facebook o Google+, e questo potrebbe costituire un vulnus per la propria privacy.

Una volta effettuato il login, conviene allora verificare se il nome che verrà visualizzato come autore del quesito è un identificativo anonimo, un nickname non direttamente riconducibile alla propria identità reale; per effettuare la verifica bisognerà accedere al proprio profilo cliccando questo link e controllare che il valore del campo nome pubblico da visualizzare sia quello effettivamente voluto.

nome-utente-prima

Qualora ciò non fosse, sarà sufficiente inserire un contenuto di fantasia nel campo nickname (il valore del campo nome utente non è modificabile, costituendo una credenziale di accesso in alternativa alla e-mail ed insieme alla password) oppure nei campi nome e cognome (che in questo sito non hanno alcuna valenza) e poi dall'elenco a discesa del nome pubblico da visualizzare scegliere, finalmente, a chi conferire la paternità della domanda; quindi aggiornare il profilo (allo scopo, utilizzare il bottone situato in fondo alla pagina).

nome-utente-quarta

Non resta, adesso, che inserire la domanda. Come già accennato, si possono utilizzare, i commenti degli articoli del blog (preferibilmente pertinenti con l'argomento sul quale si richiede assistenza), oppure i quattro forum tematici che trattano di:

  1. problematiche derivanti da debiti con banche, privati, finanziarie e società di recupero crediti (mutui, cessione del quinto, carte revolving, prestiti non rimborsati, assegni, cambiali, conti correnti ecc.) che trovi qui.
  2. problematiche derivanti da debiti con la PA (Comuni e Regioni), con l'Agenzia delle Entrate, con INPS, con Equitalia o altre concessionarie (multe, bollo auto, tasse, tributi locali, cartelle esattoriali, fermo amministrativo, ipoteca esattoriale ecc.) che trovi qui.
  3. problematiche derivanti da crediti alimentari e crediti di lavoro, nonché informazioni relative ai benefici di sostegno al reddito (assegni di mantenimento, TFR, DSU/ISEE ecc.) che trovi qui.
  4. problematiche relative a tutela del consumatore (bollette luce, gas, fonia, internet ecc.) che trovi qui.

Per quanto riguarda l'inserimento in uno dei forum, per verificare che tutto sia andato liscio, sarà sufficiente controllare che la domanda compaia in questo elenco e, quindi, attendere pazientemente la risposta.